Come utilizzare l’acqua di cottura della pasta: i consigli utili

Hai l'abitudine di buttare via l'acqua di cottura della pasta? Forse non sai che ci sono alcuni modi creativi e utili per riutilizzarla.

La pasta è uno degli alimenti alla base della cucina italiana e della dieta mediterranea. Oltre a essere buona apporta anche alcuni benefici ma forse non sai ancora tutto su questo prodotto. Quante volte dopo aver cotto la pasta butti l’acqua di cottura? Sappi che ci sono alcuni buoni motivi per non farlo.

Come utilizzare l’acqua di cottura

Quasi sempre l’acqua di cottura della pasta viene buttata nel lavandino. Ci sono però alcune idee per riutilizzarla e sprecare meno acqua possibile nelle nostre case. Ecco quindi nella pentola la vostra acqua salata nella quale avete immerso la pasta. Ormai è cotta fino ad ottenere la giusta consistenza, al dente. Cosa fate a questo punto della preparazione? Avete cinque buoni motivi per conservarla e riutilizzarla in modi creativi e utili:

  1. L’acqua di cottura della pasta è ricca di amido ed è fondamentale per conferire cremosità al condimento della pasta.

    Questa acqua sarà quindi un emulsionante e addensante perfetto per creare piatti con sughi più gustosi.

  2. Mai pensato di poter anche lavare i piatti con l’acqua di cottura della pasta? L’amido che si trova nella pasta e viene rilasciato nell’acqua di cottura e, insieme alla temperatura alta dell’acqua stessa, aiuterà a eliminare con più facilità residui di grasso dalle padelle.
  3. L’acqua della pasta è ideale per mettere ammollo i legumi prima di cuocerli.

    Questo passaggio aiuterà a ridurre il loro tempo di cottura.

  4. Non solo per usi alimentari. L’acqua della pasta è ideale per un pediluvio emolliente. Il suo contenuto di amido e sale renderà i piedi morbidi e lisci. Per un effetto ancora più rilassante potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale di lavanda o eucalipto.
  5. Se poi avete dei bimbi in casa, l’acqua della pasta è l’ingrediente perfetto per realizzare la pasta di sale.

    Avrà la giusta consistenza con la quale i bambini potranno creare infiniti lavoretti.

Inoltre attenzione a non sciacquare mai la pasta dopo la cottura. Gli chef precisano che l’amido che rimane sulla pasta evita che il sugo scivoli via permettendogli di aderire perfettamente e creare piatti molto più gustosi.

Scritto da Evelyn Novello
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Brufoli sottopelle: cause e rimedi naturali

Chi era Kate Sheppard: biografia e frasi dell’attivista britannica

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.