Spermidina: cos’è, quali sono i benefici e dov’è contenuta

Elisir di lunga vita, protettrice del cuore e della rigenerazione cellulare. La spermidina è un composto organico ricco di benefici.

Un vero e proprio elisir di lunga vita. La spermidina è un composto organico che garantisce un corretto metabolismo cellulare. Assumere cibi che la contengono permette di contrastare l’invecchiamento eliminando anche le tossine. Quali sono tutte le sue proprietà e dov’è contenuta?

Cos’è la spermidina

La spermidina è una sostanza che appartiene alla classe delle poliammine. Il suo nome deriva dal fatto che inizialmente è stata isolata proprio nello sperma, ma è di fatto presente in moltissimi alimenti come formaggi e cereali. La spermidina ha tra i suoi benefici quello di proteggere il cuore preservandolo dalla comparsa di malattie cardiovascolari e cardiache. Aiuta a contrastare patologie come l’ipertensione, soprattutto negli uomini, e secondo gli scienziati, la spermidina sarebbe in grado di allungare l’aspettativa di vita, sia negli animali che nell’uomo.

Un’altra sua interessante proprietà è quella anti-age perché permette alle cellule di eliminare le tossine in esubero e di riciclare i componenti cellulari danneggiati. In questo modo sarebbe favorito quel processo chiamato autofagia delle cellule. Questo meccanismo che permette la rigenerazione cellulare e che avviene in maniera naturale del nostro corpo, tende a rallentare con il passare degli anni. Assumere alimenti come quelli che contengono spermidina può contrastare questo sintomo dell’invecchiamento.

Tra i vantaggi della spermidina, la regolazione del ciclo sonno-veglia: sarebbe quindi in grado di favorire il sonno. La spermidina poi, insieme alle altre poliammine, favorisce la sintesi delle proteine ma previene anche l’insorgere di allergie alimentari e del diabete. Alcuni studi hanno mostrato come percentuali considerevoli di spermidina nel latte materno ridurrebbero la possibilità per il piccolo di sviluppare allergie. La madre dovrebbe quindi aumentare i quantitativi di alimenti ricchi di spermidina, ma quali sono?

La spermidina è presente principalmente nei formaggi stagionati come ad esempio parmigiano, gorgonzola, brie, cheddar ma anche nella carne come pollo, manzo, tacchino e maiale. Indicati anche cibi come salmone, funghi, pere, patate, piselli, broccoli cotti e cavolfiore. Anche la frutta secca contiene buone quantità di questa sostanza, in particolare pistacchi, mandorle e nocciole, semi e i prodotti a base di soia fermentata. Tutti questi cibi sono facilmente rintracciabili e alternarli in un’alimentazione equilibrata permetterà di ottenere tutti benefici che sa donare questo elisir di lunga vita.

Scritto da Evelyn Novello
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Alberto Maritato: curiosità sul concorrente di Temptation Island

Brokini uomo: è nato il nuovo costume monospalla

Leggi anche
  • dimagrimentoDimagrimento localizzato per la pancia: come fare

    Per un dimagrimento che sia localizzato nella zona della pancia, una buona dieta ed esercizi mirati permettono di ottenere ottimi risultati.

  • Integratori per caldo e stanchezzaIntegratori per caldo e stanchezza: i più indicati per l’estate

    Gli integratori per contrastare caldo e stanchezza sono ottimi alleati per l’estate. Scopriamo quali sono i migliori e i loro benefici una volta assunti

  • Rimedi naturali contro le zanzareRimedi naturali contro le zanzare: l’aiuto arriva dalle piante

    La natura è una preziosa alleata quando si tratta di contrastare le zanzare e le loro fastidiose punture. Ecco quali sono i rimedi naturali più efficaci.

  • fascite plantare come riconoscerlaFascite plantare: come riconoscerla, diagnosi, cura e prevenzione

    La fascite plantare se trascurata può essere molto debilitante: alcuni consigli su come imparare a riconoscerla per curarla e prevenirla.

Contents.media