Fabrizio Frizzi, la rivelazione di Giletti dopo la morte

Massimo Giletti rivela una drammatica verità sulle condizioni di salute di Fabrizio Frizzi. L'amico del presentatore era uno dei pochi a conoscerla.

Massimo Giletti ha rilasciato una commossa dichiarazione ai giornalisti che gli hanno chiesto un commento sulla morte di Fabrizio Frizzi. Giletti ha spiegato di essere una delle poche persone realmente informate sullo stato di salute del presentatore e ha anche accennato ai motivi per cui Frizzi non voleva che circolassero troppe informazioni sulle sue condizioni cliniche.

Addirittura la Rai non sapeva tutta la verità.

Massimo Giletti: “Sapevo la verità”

Fin da quando era stato colpito dall’ischemia durante la registrazione di una puntata de L’Eredità, Frizzi aveva sempre voluto dare di sé un’immagine battagliera. Il presentatore aveva sempre cercato di fornire alla stampa informazioni incoraggianti e ottimistiche sul suo stato di salute, affermando in più di un’occasione di essere intento a combattere come un leone contro la sua malattia e di star seguendo con estrema attenzione la terapia prescritta dai medici.

Nonostante il fatto che nell’ultimo periodo Frizzi apparisse effettivamente molto giù di tono rispetto alle prime settimane dopo il malore, il presentatore aveva spiegato che, nonostante i momenti di stanchezza e di sconforto, la terapia continuava e che a breve si sarebbe conosciuto il risultato delle cure.

Purtroppo la verità era ben diversa dalla visione positiva che Frizzi tentava in ogni modo di comunicare alla stampa e ai telespettatori.

Massimo Giletti, intimo amico di Fabrizio Frizzi fin dai tempi in cui condussero assieme Telethon, ha spiegato di essere tra i pochissimi a conoscenza del fatto che Fabrizio Frizzi con ogni probabilità non sarebbe arrivato a vedere l’estate.

I motivi per cui Frizzi aveva preferito tenere celate anche ai vertici Rai le sue reali condizioni di salute derivavano dalla paura di non poter più lavorare. A quanto pare fino all’ultimo momento Frizzi ha ottenuto dall’attività professionale e dalla vicinanza della sua famiglia la forza necessaria ad affrontare il decorso della malattia a testa alta.

Il ricordo dell’amico

Quando i giornalisti gli hanno chiesto in che modo sperava che Frizzi fosse ricordato, Giletti ha raccontato brevemente un episodio che ritiene estremamente significativo. Quando lui e Fabrizio erano stati chiamati a condurre Telethon in coppia, Frizzi era già un professionista affermato, mentre lui non era che un presentatore agli esordi. Durante la tradizionale foto di rito con tutti gli addetti ai lavori e gli ospiti della trasmissione molti cominciarono a scalpitare per essere fotografati nelle prime file. Frizzi cedette volentieri il posto e finì molto indietro. Giletti lo prese per un braccio e lo trascinò davanti quasi di peso, restituendogli la posizione che gli spettava di diritto e a cui Fabrizio era pronto a rinunciare per non togliere luce e visibilità a coloro che avevano disperatamente bisogno di apparire.

La camera ardente e i funerali

La camera ardente di Fabrizio Frizzi è stata aperta negli studi Rai di Viale Mazzini in maniera da accogliere più persone possibile. Già dalle prime ore del mattino si sono radunate centinaia di persone comuni lungo i marciapiedi e sono stati moltissimi i professionisti dello spettacolo che hanno voluto rendere il proprio omaggio al presentatore scomparso. Tra i principali Orfeo (Direttore Generale della Rai), Rosario e Beppe Fiorello, Max Giusti, Luca Cordero di Montezemolo, Rita Dalla Chiesa e molti altri.

I funerali muoveranno domani dalla Chiesa degli Artisti in Roma.

Scritto da Olga Luce
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Fabrizio Frizzi: l’omaggio dei colleghi alla camera ardente

Uomini e Donne: lite furiosa tra Sara e Luigi

Leggi anche
  • kasia lenhardt morta indagato boatengKasia Lenhardt trovata morta in casa: indagato Boateng per violenza

    Jerome Boateng è indagato per violenza fisica sull’ex fidanzata e modella Kasia Lenhardt, trovata morta suicida lo scorso 9 febbraio.

  • francia assorbenti gratisFrancia, assorbenti gratis da settembre per tutte le studentesse

    Con l’avvio del nuovo anno scolastico, migliaia di studentesse francesi troveranno assorbenti gratis nelle università e residenze studentesche.

  • donne dirigenti nel mondoDonne dirigenti nel mondo: nel 2021 in aumento ma non in Italia

    I risultati emersi dalla ricerca “Women in business 2021” parlano chiaro: le donne dirigenti sono in aumento ma rimangono ancora troppo poche.

  • Eldina Jaganjac chi èChi è Eldina Jaganjac, la ragazza che ha sfidato i canoni di bellezza

    La trentunenne danese Eldina Jaganjac dal marzo 2020 ha smesso di depilarsi e invita tutte le donne a liberarsi dalle costrizioni sociali.

Contents.media