Sanremo 2021, “Mai dire mai (La locura)” di Willie Peyote: il testo e il significato

Willie Peyote presenta a Sanremo 2021 un testo satirico e politico "Mai dire mai (La locura)" scritto in collaborazione con altri artisti: testo e significato.

Con un linguaggio pungente e attuale Willie Peyote, presenta un brano rap al Festival di Sanremo 2021 dal nome “Mai dire mai (La locura)”. Con riferimenti alla politica e ai social non lascia spazio all’interpretazione mostrando la sua visione del mondo.

Willie Peyote, Mai dire mai (La locura)

Definirlo non è semplice in quanto la sua musica è un connubio tra i prodotti cantautoriali e il mondo del rap. La sua visione del mondo sente l’influenza di una laurea in scienze politiche e l’ironia gliel’ha offerta la natura. Con un mix che sembra la premessa per il successo, inizia il suo percorso nel mondo della musica nel 2011 e corona dieci anni dopo il sogno di salire sul palco dell’Ariston.

Testo del brano

di W. Peyote – C. Cavalieri D’Oro – D. G. Bestonzo – G. Petrelli
Ed. Sugarmusic/Turet/Gorilla Publishing
Milano – Torino

“Questa è l’Italia del futuro, un paese di musichette mentre fuori c’è la morte”
Ora che sanno che questo è il trend tutti ‘sti rapper c’hanno la band
Anche quando parlano l’autotune, tutti in costume come gli X-men
Gridi allo scandalo, sembrano Marilyn Manson nel 2020
Nuovi punk vecchi adolescenti, tingo i capelli e sto al passo coi tempi
C’è il coatto che parla alla pancia ma l’intellettuale è più snob
In base al tuo pubblico scegliti un bel personaggio, l’Italia è una grande sit-com
Sta roba che cinque anni fa era già vecchia ora sembra avanguardia e la chiamano It-pop
Le major ti fanno un contratto se azzecchi il balletto e fai boom su Tik-tok

Siamo giovani affamati, siamo schiavi dell’hype
Non si vendono più i dischi tanto c’è Spotify
Riapriamo gli stadi ma non teatri né live
Magari faccio due palleggi, mai dire mai
Siamo giovani affermati, siamo schiavi dell’hype
Non ti servono i programmi se il consenso ce l’hai
Riapriamo gli stadi ma non teatri né live
Magari faccio due palleggi, mai dire mai
Mai dire mai, mai dire mai
Mai dire mai dire mai dire mai dire mai

Ora che sanno che questo è il trend tutti che vendono il culo a un brand
Tutti ‘sti bomber non fanno goal ma tanto ora conta se fanno il cash
Pompano il trash in nome del LOL e poi vi stupite degli Exit poll?
Vince la merda se a forza di ridere riesce a sembrare credibile
Cosa ci vuole a decidere “tutta ‘sta roba c’ha rotto i coglioni?”
Questi piazzisti, impostori e cialtroni a me fanno schifo ‘sti cazzi i milioni
“le brutte intenzioni…” che succede? Mi sono sbagliato
Non ho capito in che modo twerkare vuol dire lottare contro il patriarcato
Siamo giovani affamati, siamo schiavi dell’hype
Non si vendono più i dischi tanto c’è Spotify
Riapriamo gli stadi ma non teatri né live
Magari faccio due palleggi, mai dire mai
Siamo giovani affermati, siamo schiavi dell’hype
Non ti servono i programmi se il consenso ce l’hai
Riapriamo gli stadi ma non teatri né live
Magari faccio due palleggi, mai dire mai

(Mai dire mai) non so se mi piego non so se mi spezzo
(Mai dire mai) non so se mi spiego, dipende dal prezzo
(Mai dire mai) lo chiami futuro ma è solo progresso
(Mai dire mai) sembra il Medioevo più smart e più fashion
(Mai dire mai) se è vero che il fine giustifica il mezzo
(Mai dire mai) non dico il buongusto ma almeno il buonsenso
(Mai dire mai) ho visto di meglio, ho fatto di peggio
(Mai dire mai) ecco, tu dì un’altra palla se riesco palleggio
Siamo giovani affamati, siamo schiavi dell’hype
Non si vendono più i dischi tanto c’è Spotify
Riapriamo gli stadi ma non teatri né live
Magari faccio due palleggi, mai dire mai
Siamo giovani affermati, siamo schiavi dell’hype
Non ti servono i programmi se il consenso ce l’hai
Riapriamo gli stadi ma non teatri né live
Magari faccio due palleggi, mai dire mai
Mai dire mai, mai dire mai
Mai dire mai dire mai dire mai dire mai
Mai dire mai, mai dire mai
Mai dire mai dire mai dire mai dire mai

Scritto da Alessandra Coman
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Sanremo 2021, “Quando ti sei innamorato” di Orietta Berti: il testo e il significato

Sanremo 2021, “Il farmacista” di Max Gazzè: il testo e il significato

Leggi anche
  • penelope achille lauro testo significato“Penelope” di Achille Lauro: il testo e il significato della canzone

    Brano uscito nel 2018, “Penelope” sarà tra le canzoni cantate da Achille Lauro sul palco dell’Ariston a Sanremo 2021: testo e significato.

  • sanremo 2021 elodie monologoSanremo 2021, il monologo di Elodie: “Non mi sentivo all’altezza”

    Dal quartiere di borgata in cui è nata al ringraziamento al musicista jazz Mauro Tre: Elodie si è emozionata a Sanremo 2021 durante il monologo.

  • io si laura pausini testo significato“Io si” di Laura Pausini: il testo e il significato della canzone

    Il brano tratto dal film “La vita davanti a se” ha vinto uno dei più prestigiosi premi mondiali: il testo della canzone di Laura Pausini.

  • io vagabondo nomadi testo significato“Io vagabando” dei Nomadi: il testo e il significato

    Uscito nel 1972 in pieno clima di rivoluzione sessantottina, “Io vagabondo” dei Nomadi è un inno alla libertà e alla crescita.

Contents.media