La rinascita del PD, tutti a votare Alba Parietti

Eddai, alla fine è da tempo che Alba ci prova. Fatta fuori dalla tv che conta ci si rifugia sempre nella politica. E' una regola da rispettare.

«Sono stata chiamata da Veltroni dopo avergli esposto il mio desiderio di fare politica, ma lui, esattamente come fece già in passato Mastella, me l'ha sconsigliato.

Perché? A suo giudizio, sarei troppo abituata a essere protagonista e, quindi, dal momento che a contendersi la scena sono sempre in due o tre, avrei finito con l'annoiarmi. Veltroni ha insistito sul fatto che io sono abituata a stare in video e a starci anche tanto, per cui avrei avuto qualche difficoltà ad accettare un ruolo da subordinata».

«Adesso, ripensandoci, mi sfugge onestamente il vero motivo per cui non potrei intraprendere la carriera politica.

So esprimermi e mastico politica da quando ero una ragazzina, anzi anche prima. Mio padre mi dava il biberon e mi parlava di grandi idealità. Una volta cresciuta, mi portava con lui a manifestare il 25 aprile. Se tra cinque anni la sinistra non avesse ancora alcuna intenzione di candidarmi, io inizierei comunque a pensare a cosa poter fare per questo Paese e in che contesto poterlo fare e comincerei a domandarmi per quale motivo io non possa essere messa in condizione di far questo».

Dai, facciamoci una risata perchè la notizia non merita nemmeno commenti. Scusate ma questo scherzo fatto alla Parietti ve lo ricordavate? Io no. Simpatico perchè assolutamente plausibile (lo scherzo inizia la minuto 1.00).

Ah, se non volete perdervi una donna nata per fare la presentatrice date un'occhiata anche dal minuto 0.50 allo 0.59.

Vediamo lo schérso allora.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
Contents.media