Ferrari apre i casting per una pilota donna, 4 le candidate finaliste

La Ferrari apre la sua Academy anche alle ragazze: delle quattro candidate solo una parteciperà ai campionati nazionali di FIA Formula 4.

Julia, Antonella, Doriane e Maya hanno tra i 14 e i 16 anni, sono ragazze con la passione per i motori e per la velocità e una di loro riuscirà a far parte della Ferrari Driver Academy. Chi ci riuscirà firmerà un contratto con la grande azienda di Maranello e gareggerà con i grandi piloti del nostro tempo.

Ferrari apre i casting per una pilota donna

Non sono moltissime le donne che in più di 90 anni di storia dell’azienda hanno potuto mettersi alla guida di una Ferrari. L’azienda di Maranello vuole ampliare il numero dei giovani piloti e sta prevedendo anche l’inserimento di ragazze nella Ferrari Driver Academy, il programma di preparazione alla Formula 1. In 70 edizioni del Mondiale, solo sei sono state le donne al volante di una monoposto al campionato e l’unica ad andare a punti fu Lella Lombardi al Montjuic nel 1975 e l’ultima a girare nelle prove libere Susie Wolff nel 2015 sulla Williams.

Leggi anche: Chi è Kamala Harris, la prima vice presidente donna degli USA

Il team italiano punta ora a inserire giovani risorse, anche al femminile. La Ferrari ha annunciato la collaborazione con la Fia a sostegno del programma Girls on track-rising Stars, creato dalla Women in Motor Sport Commission per scovare talenti femminili tra i 12 e i 15 anni provenienti da tutto il mondo per aiutarli a realizzare il sogno di competere nelle maggiori competizioni automobilistiche.

La migliore delle candidate entrerà nella Ferrari Academy, scuola che ha formato i migliori piloti. Dopo una settimana di valutazioni finali a Maranello, delle quattro selezionate, Julia, Antonella, Doriane e Maya, una sola sarà schierata al via di uno dei campionati nazionali di FIA Formula 4.

Il team principal Mattia Binotto al sito Motorsport.com aveva anticipato: “Entreranno altri piloti, la Driver Academy è un investimento importante per noi e i risultati raccolti in questa stagione da Charles Leclerc – entrato nel programma giovani piloti di Maranello nel 2016 e dal 2019 pilota della Rossa – sono il miglior esempio. Dobbiamo guardare alla futura generazione di talenti per la Ferrari”. E ha aggiunto: “L’Academy cerca anche donne in futuro, perché anche le donne devono fare parte dell’Academy Ferrari. È qualcosa a cui al momento stiamo lavorando per assicurarci che accada molto presto”.

Leggi anche: Chi è Maria Luisa Pellizzari, la prima donna vice capo della Polizia

Scritto da Evelyn Novello
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Sciarpe eleganti: i trend della stagione

Profumi unisex per l’autunno inverno 2020-21: i consigli

Leggi anche
  • -Tampon tax in Italia: quando verrà rimosso il fatidico 22% di Iva?

    La Tampon tax in Italia continua a gravare sui redditi delle donne con un’applicazione dell’Iva sugli assorbenti al 22%.

  • nuove abitudini adolescenti covidNuove abitudini degli adolescenti nell’era Covid: cybersex e solitudine

    Tra solitudine e social network, gli adolescenti hanno cambiato le loro abitudini con l’inizio della pandemia e ora una ricerca ne svela i risultati.

  • colombia cosa succedeCosa succede in Colombia: il Paese sudamericano protesta contro la riforma fiscale

    L’economia colombiana, già in declino da tempo, stava per subire un’ultima batosta finale con la riforma fiscale proposta dal Presidente Iván Duque Márquez che ha causato scontri e misure repressive.

  • omotransfobia legge zanOmotransfobia e legge Zan, cos’è e perché è importante parlarne

    La legge Zan contro l’omotransfobia, misoginia e abilismo è stata da poco calendarizzata in Senato, cosa prevede e quali critiche ha riscosso?

Contents.media