Assente Emilio Fede al funerale di Berlusconi: “È sparito, va arrestato”

Emilio Fede non ha partecipato ai funerali di Silvio Berlusconi: «È sparito, va arrestato», queste le parole contro l'autista

Mercoledì 14 giugno 2023 si sono tenuti i funerali di Stato di Silvio Berlusconi. Il Cavaliere è stato accolto in Piazza Duomo, e successivamente all’interno della Cattedrale, da un’ingente folla di persone. Tra i grandi assenti all’ultimo saluto, anche Emilio Fede, ma dietro la sua assenza si nasconde un retroscena insolito, con non poche polemiche.

Emilio Fede assente al funerale di Berlusconi: “È sparito: va arrestato”

I funerali di Silvio Berlusconi hanno accolto centinaia di migliaia di persone: c’erano davvero tutti, dalla famiglia e gli amici più stretti, dai massimi esponenti della politica, alle grandi personalità del mondo Mediaset, ai tifosi del Milan e del Monza pronti a innalzare i cori in suo onore. Insomma, un saluto ricco di emozioni. Tra le diverse assenze, però, c’è stata anche quella di Emilio Fede, volto noto e direttore del TG1 e del TG4 e non solo. Fede ha sempre considerato Berlusconi “il suo più caro amico”, e a partire proprio da questa affermazione è apparsa piuttosto strano non vederlo in Duomo a dargli l’ultimo saluto.

Dietro tale assenza, però, c’è una motivazione che non comprende una “non volontà” del Direttore, bensì una questione “organizzativa”. A quanto pare Emilio Fede non sarebbe riuscito a presenziare ai funerali di Silvio Berlusconi perché il suo autista non sarebbe andato a prenderlo. A raccontarlo è stato Fede stesso, che in una diretta social si è lasciato andare a qualche sfogo emotivo e qualche battuta nei confronti proprio del suo autista. Lo storico conduttore di Rete 4, infatti, ha avviato una diretta su Instagram per spiegare al pubblico le motivazioni dietro la sua assenza ai funerali del Cavaliere. Era tutto organizzato nei minimi dettagli, ma a detta di Emilio Fede l’autista (che era a conoscenza degli orari e di tutta l’organizzazione) non si sarebbe mai presentato sotto casa sua: «Quel farabutto meriterebbe di essere arrestato per il danno che mi ha provocato».

Accanto alla rabbia provata per non essere riuscito a essere presente, Emilio Fede ha però poi aggiunto una dichiarazione piuttosto profonda ed emozionante, che spiega a tutti gli effetti quanto il Direttore fosse legato a Silvio Berlusconi e quanto fosse grande il dolore provato per la sua morte. Fede, infatti, ha confessato che forse è andata meglio così, perché la sola vista della bara del Cavaliere lo avrebbe fatto stare troppo male:

Ciao Presidente Berlusconi, sono anche contento di non arrivare in tempo: per lungo tempo guardare una bara sapendo che dentro ci sei tu e avendo la forza dentro che mi occorre di allungare la mano e dire ‘Silvio, vengo con te! Non mi mollare’. Io ormai ho 92 anni, voglio raggiungerti al più presto

La dichiarazione di Emilio Fede ha lasciato tutti quanti notevolmente attoniti: la potenza delle parole del Direttore è stata tangibile.

Funerali Silvio Berlusconi: i grandi assenti all’ultimo saluto

Oltre a Emilio Fede, assente per motivi tecnici e di cuore, sono stati anche altri gli assenti ai funerali del Cavaliere. Assente il grande giocatore Paolo Maldini, a lungo capitano del Milan durante il periodo d’oro di Berlusconi rossonero. Assenti anche Paolo Bonolis, Sonia Bruganelli e diverse personalità del mondo dell’imprenditoria e della politica, tra cui il nome di Giuseppe Conte ha fatto il giro del web.

Scritto da Marta Mancosu

Lascia un commento

Leggi anche
Contentsads.com