Raffaella Fico, la patata bollente e l’intreccio tra tv e politica

[N.B. = Ho sospeso le cronache del GF11. Il motivo Š qui.]

Io quelli che non vogliono che su Teledicoio si parli di politica li capisco. Dico davvero. Cerco di farlo il meno possibile, anche se con tutto quello che sta succedendo avrei materiale per mesi. Per• poi ti salta fuori Raffaella Fico, e come si fa a non toccare l’argomento? Posso anche far finta di niente, ma se una partecipa all’Isola dei Famosi ed Š contemporaneamente coinvolta negli scandali di Arcore, beh, attira attenzione.

L’intreccio Š l, ben visibile. Politica e televisione – che nel corso degli anni hanno imparato a lavorare di comune accordo, come vecchi colleghi – non solo si toccano, ma si fondono insieme: mademoiselle Fico, presunta pupilla del Berlusca, parteciper… al programma di Simona Ventura, ma nessuno sa dire chi l’abbia reclutata. I dirigenti RAI giocano a scaricabarile. Sembra il segreto di Pulcinella, ma fin quando la ragazza converr… tenersela (scandalo = share), suppongo non si faranno troppi scrupoli.

E’ una patata bollente mica da ridere (in ogni senso), e le patate bollenti, da che mondo Š mondo, piacciono un sacco.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • NetflixNetflix blocca la condivisione di password e account

    L’aveva anticipato e sta avvenendo: Netflix sta attuando il blocco di condivisione di password e account, scatenando una serie di reazioni negative

  • MandrakeChi è Mandrake? Tutto sull’influencer brindisino

    Mandrake, nome d’arte di Giuseppe Ninno, è brindisino doc che ha conquistato il grande pubblico dei social grazie alla verità raccontata in chiave comica

  • Simone DominiciChi è Simone Dominici? Tutto sull’amministratore delegato di KIKO

    Il nuovo amministratore delegato di KIKO MILANO è Simone Dominici: uomo dalla carriera professionale ricca e importante, Dominici dimostra il suo talento

  • Ebrei giornata della memoriaEbrei e Olocausto: come venivano vestiti i prigionieri

    La terribile parentesi storica dell’Olocausto ha segnato il mondo intero. Tra simboli, divise e tatuaggi sulla pelle, i prigionieri erano “catalogati”.

Contentsads.com