Principesse Disney: il dettaglio che solo in pochi hanno notato

Le principesse Disney sono state dei modelli per milioni di ragazzine. Qual è un dettaglio 'nascosto' legato ai loro abiti da sera?

Le principesse Disney sono certamente state dei modelli per milioni di ragazzine di tutto il mondo. Ogni bambina ha passato i pomeriggi della propria infanzia a guardare cartoni animati come Biancaneve, La bella addormentata nel bosco e La Sirenetta. I cartoon della casa cinematografica Walt Disney hanno spesso dei significati nascosti e messaggi subliminali che si celano dietro i più piccoli dettagli.

Quali sono?

Le principesse Disney con i guanti

I film che le vedono come protagoniste sono usciti in epoche ben diverse, ma c’è un dettaglio che lega Cenerentola, Belle e Tiana: nei loro splendidi look da sera portano dei guanti che coprono loro mani e braccia. Quale potrebbe essere la ragione?

I guanti, se ben ci pensiamo, non sono l’unico elemento che le tre ragazze hanno in comune: tutte e tre diventano principesse con il matrimonio, non lo sono per nascita.

Cenerentola è una nobile, ma non una principessa; Belle è la figlia di un bizzarro scienziato; Tiana è la figlia di una sarta costretta a fare due lavori per potersi mantenere e sognare di aprire un giorno il suo ristorante.

Stiamo parlando dunque di tre principesse Disney che hanno conquistato uno stato di nobiltà insieme ai cuori dei loro principi.

Le principesse Disney senza guanti

Al contrario, ci sono altre tre celebri principesse Disney che non indossano guanti nei loro abiti di gala, ma lasciano le mani scoperte: Ariel, Rapunzel e Aurora.

Anche in questo caso parliamo di protagoniste di film molto distanti nel tempo, ma comunque esiste tra loro un filo conduttore oltre a quello legato al loro outfit.

Le tre ragazze sono infatti principesse di nascita: Ariel è una principessa del mare che si innamora di un principe terrestre e sale sulla terraferma; Rapunzel è una principessa imprigionata in una torre che scappa grazie al bel ladro Flynn; Aurora è la principessa che si è addormentata a causa di un sortilegio della malvagia Malefica fino a che il principe Filippo non l’ha risvegliata.

… e Mulan?

Un caso particolare è rappresentato da Mulan. La coraggiosa guerriera protagonista del lungometraggio del 1998 non indossa guanti, ma nonostante questo non è una principessa di nascita, ma soltanto una ragazza appartenente alla borghesia cinese del tempo. Inoltre, Mulan non diventa neanche principessa con il matrimonio.

Le ragioni per questa eccezione possono essere due. Innanzitutto il film che la vede protagonista si distacca dagli altri: Mulan non ha mai l’occasione per portare un abito da sera, ma soltanto un’armatura per combattere contro gli Unni. Un’altra ragione per la quale tiene le mani sempre libere è dovuta alla fedeltà alla cultura cinese, dove non si indossano guanti con gli abiti eleganti che Mulan porta a inizio film.

Non sappiamo se si tratti di una coincidenza o di qualcosa di voluto, ma certamente questo piccolo dettaglio ci invita a riflettere su quanta cura ci sia nella progettazione dei cartoni animati Disney.

Scritto da Fabrizia Volponi
Tag
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Melrose Place: come sono gli attori oggi? Tutte le foto

Bacio con la lingua: perché ci mettiamo la lingua in bocca?

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.