Chi era Molière: vita del commediografo francese

Molière, storia del commediografo francese e della sua vita itinerante tra le varie corti, inclusa quella del re Luigi XIV.

Con Molière si introduce uno stile recitativo molto più realistico rispetto alle rappresentazioni classiche che non descrivevano al meglio la psicologia dei personaggi.

Chi era Molière

Molière, nome d’arte di Jean-Baptiste Poquelin (Parigi, prima del 15 gennaio 1622 – Parigi, 17 febbraio 1673), è stato un commediografo e attore teatrale francese.

La sua infanzia è marcata da una sequenza di lutti dolorosi che lo portano a vivere una profonda tristezza che si rivede nella sua produzione teatrale.

chi era moliere

Grazie alle possibilità economiche del padre e la passione per gli spettacoli del nonno frequenta le scuole più prestigiose e affina il suo interesse per commedie e tragedie.

Una volta terminato il percorso nel collegio gesuita, dove impara il latino e la filosofia a fianco di nobili e ricchi, ottiene l’incarico di tappezziere del re.

L’avvio al mondo del teatro

Nel 1641 inizia a frequentare gli ambienti teatrali dove conosce giovani esponenti e belle attrici, tra cui Madeleine Bejart con cui intraprende una relazione. Fondano insieme una compagnia e il giovane lascia l’incarico a palazzo per dedicarsi completamente alla sua passione.

chi era moliere

Due anni dopo firma un contratto che definisce i ruoli dei dieci membri della sua troupe teatrale e degli spettacoli in programma, scrivendo per la prima volta un patto firmato di questo tipo. Nonostante l’impegno e il sacrificio non sembrano trovare molto sostegno nel pubblico e quindi nel 1645 la compagnia si scioglie. Alcuni membri rimangono uniti e continuano la loro attività di attori ambulanti per il sud della Francia.

Il successo per le corti di Francia

Riesce a ottenere grande successo con “Sganarello o il cornuto immaginario” e viene accolto con grande calore nelle corti francesi, tra cui quella del re Luigi XIV. In onore di una festa dedicata a quest ultimo ha poi messo in scena la commedia “Gli importuni”, molto apprezzata dal sovrano.

chi era moliere

In questi anni scrive molte delle sue opere più celebri tra cui “Il Tartufo” e prendendo spunti anche da opere quali quelle dell’Ariosto o di Boisrobert scrive commedie di successo rappresentate a Parigi. Il suo amore per la recitazione lo accompagna fino alla morte. Alcune leggende raccontano che l’attore ha un collasso mentre recita “Il malato immaginario”.

LEGGI ANCHE: Chi era Peppino De Filippo: curiosità sull’attore e commediografo

LEGGI ANCHE: Chi era Dario Fo: tutto sul drammaturgo Premio Nobel

Scritto da Alessandra Coman
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
  • Emily in ParisEmily in Paris 3: trama e anticipazioni

    Ecco tutto ciò che sappiamo sulla terza stagione di Emily in Paris, a breve disponibile su Netflix.

  • Emily in ParisEmily in Paris 3: la data di uscita

    Emily in Paris, chiacchieratissima serie con Lily Collins, sta per tornare su Netflix. Ma quando?

  • Sanremo 2023Sanremo 2023: conduttori e co conduttrici

    Il Festival di Sanremo è pronto a tornare. Ecco i nomi confermati per la conduzione dell’edizione 2023.

  • Il corsetto dell'imperatriceIl corsetto dell’imperatrice: trama, cast, quando esce

    Il corsetto dell’imperatrice è un film che mostra la figura di Sissi da un punto di vista fragile e intimistico.

Contentsads.com