Mal di gola: tutti i rimedi della nonna

Mal di gola e tosse sono i classici malanni di stagione che possono essere ben combattuti grazie al potere della natura e ai rimedi della nonna.

Mal di gola e tosse sono i classici malanni di stagione che possono essere ben combattuti grazie al potere della natura. Le tradizioni e i rimedi della nonna entrano in campo.

Cause mal di gola

Il mal di gola è causato da un’infiammazione del condotto anatomico che in seguito a infezioni virali o batteriche o per via di fenomeni irritanti produce dolore.

Possono essere colpite diverse parti come le corde vocali, la faringe, le tonsille o la laringe. In genere la comparsa del mal di gola avviene in corso di un’influenza o di un raffreddore, ma sono riconosciute anche molte differenti cause.

Il mal di gola può insorgere a causa di un’infezione virale come appunto l’influenza o una forma di raffreddamento ma anche alcuni agenti irritanti come il fumo per esempio delle sigarette può generare questo disturbo.

Alle volte anche dover parlare molto a lungo o a voce alta può portare al verificarsi del mal di gola, infine esiste una svariata serie d’infezioni batteriche streptococciche che implicano l’infiammazione di tonsille e gola. Quando si presenta un mal di gola di origine virale, per la maggior parte esso è dovuto al virus del raffreddore e quindi si presenta assieme ai classici sintomi come tosse, naso chiuso e occhi che lacrimano.

In caso vi fosse anche la presenza della febbre invece e di dolori muscolari si parla d’influenza. Le cure specifiche in caso di gola irritata a causa di un contagio vitale possono essere concentrate più che altro sui rimedi naturali, molto riposo un’alimentazione sana e molta idratazione. Alle volte quando il mal di gola si concentra nella zona delle tonsille, si parla di tonsillite. In questo caso oltre all’infiammazione della gola le tonsille si gonfiano al punto poi di presentarsi placche bianche e piene di siero, ghiandole linfatiche ingrossate, cambiamenti di voce e febbre molto alta. Qualora si tratti di tonsillite batterica, non bastano solo i rimedi naturali purtroppo si dovranno si utilizzare degli antibiotici e attendere che il virus faccia il suo corso.

I rimedi della nonna aiuteranno a rafforzare il sistema immunitario e a facilitare la guarigione, innanzitutto occorre puntare su una dieta sana, un buon brodo di pollo caldo è un vero confort food in caso di malanni stagionali, scalda il corpo dall’interno e reintegra i sali minerali che sono fondamentale per ridare energia al corpo debilitato. Esiste un altro ingrediente magico da aggiungere in tavola e parliamo del peperoncino: esso ha un’azione disinfettante, antibatterica e decongestionante e insieme a cipolla e aglio, è davvero molto importante per aumentare le difese immunitarie. Un altro rimedio tutto naturale sono i gargarismi da fare con diversi ingredienti come l’aceto di mele per esempio oppure sono consigliate alcune erbe some la salvia, il fieno greco, la bardana e la santoreggia.

Un potente effetto balsamico e antibatterico è rilasciato da alcuni oli essenziali come il limone, basta versare qualche goccia nelle tisane o su un cucchiaio di miele. Ottimi i massaggi di eucalipto e tea tree da fare sul petto se oltre al mal di gola si è colpiti dalla tosse. In fine il riposo è fondamentale, quando i livelli di stress sono alti le difese immunitarie, si abbassano quindi bisogna rallentare i ritmi e farsi coccolare. Bisogna stare al caldo e abbandonarsi al riposo, avvolgersi una coperta calda, e seguire i buoni rimedi della tradizione, imbottirsi di medicine altrimenti sarebbe inutile e il mal di gola potrebbe protrarsi nel tempo o peggiorare.

Aceto di mele

Uno dei tradizionali rimedi della nonna che consigliamo come valido aiuto per debellare il mal di gola, è l’aceto di mele. Una buona bevanda calda da preparare in caso di forte mal di gola può essere preparata con un bel cucchiaio di aceto di sidro di mele delicato, occorre una tazza di acqua calda, un abbondante cucchiaio di miele e alcune foglie di menta. La bevanda va bevuta molto calda o in alternativa alla bevanda calda è possibile farsi anche dei gargarismi con aceto e acqua tiepida, questo rimedio è un validissimo antisettico e disinfetta il cavo orale.

Miele

Il miele è un alto alimento dai molti benefici, dal trattamento di alcune patologie al cucinare alcune ricette antibatteriche , il miele viene utilizzato in una moltitudine di modi. La capacità di questa sostanza ha del miracoloso, moltissimi sono i rimedi naturali a disposizione a base di miele per curare il nostro corpo e il mal di gola in questo caso. Il miele è un alimento ricco di vitamine e minerali, come ad esempio il calcio, il ferro e la vitamina C.

I nutraceutici trovati nel miele sono ottimi contro i radicali liberi dal corpo, aiutando a migliorare tutto il sistema immunitario, quindi consumare miele durante un periodo d’influenza o durante un raffreddore, è un toccasana. Si possono prendere alcuni cucchiaini al giorno per sedare la tosse o lenire la gola infiammata, così da solo puro o con tisane balsamiche o latte caldo.

Quando si soffre di mal di gola forte, un rimedio semplice ed efficace è costituito da una miscela magica ovvero miele e limone. I benefici sono i seguenti: il miele aiuterà a formare un film protettivo sulla fola e a sedare il dolore invece il limone, aiuta l’eliminazione del muco. A trarne un sollievo dopo aver preso questa bevanda calda, saranno sia la gola irritata sia le eventuali tonsille infiammate. Per preparare questo rimedio occorrono portate a ebollizione una tazza d’acqua, aggiungere un cucchiaio di miele e uno di limone, mescolate bene e consumate molto calda così che anche il calore rilasserà i muscoli della gola. Si consiglia di berlo più volte il giorno, e in base alle necessità. Attenzione anche a chi soffra di diabete, il miele ha un altissimo indice glicemico.

Zenzero

Lo zenzero è una radice con grandi proprietà antibatteriche un efficace disinfettante del cavo orofaringeo, e previene le placche in gola oltre a togliere il bruciore. Lo zenzero è un prodotto naturale dalle molteplici azioni benefiche per l’organismo l’utilizzo dello zenzero contro il mal di gola può avvenire principalmente in due modi: si può ingerire crudo o sotto forma d’infuso. Nel primo caso si tratta di assumere e masticare alcuni pezzetti di radice fresca, il sapore è piuttosto forte per chi non fosse abituato ma è una soluzione particolarmente apprezzata da chi ama invece, ama il caratteristico sapore pungente di questo prodotto.

L’effetto di sollievo è immediato. Vari, e gustosi i possibili impieghi dello zenzero per quanto riguarda la preparazione delle tisane e degli infusi. Alcune proposte per realizzare salutari bevande per la gola sono le seguenti: prendete 3-4 cm di radice fresca, e lasciatela in infusione per cinque minuti in acqua bollente questa bevanda andrà addolcita con del miele e andrà consumato almeno un paio di volte al giorno fino alla scomparsa dei sintomi. Un altro procedimento similare e quello che vede la preparazione della tisana zenzero e cannella, aggiungendo un pezzetto di corteccia essiccata di 1 grammo all’acqua e poi lasciare sul fuoco 5-8 minuti, infine si procede e si filtra la tisana, anche questa bevanda va consumata calda e varie volte al dì.

Infine, consigliamo un ottimo infuso di menta, limone e zenzero, con enormi proprietà antivirali, antisettiche e carminative. Molto apprezzata è questa tisana sia per contrastare i sintomi del raffreddamento che in caso di cattiva digestione, questa bevanda richiede i seguenti ingredienti: 5 grammi di foglie di menta, 5 fettine di radice di zenzero, 2 fette di limone e una tazza d’acqua bollente, il tempo di infusione sarà i 5 e i 7 minuti.

E’ possibile anche realizzare uno sciroppo di zenzero, limone e miele, occorre lasciare due fette di scorza di limone in infusione sette minuti con 3 cm di radice di zenzero, quando tutto sarà pronto, si aggiungeranno 150 grammi di miele o di acacia, ad azione antibiotica, oppure di eucalipto o timo, questi sono particolarmente adatti contro il mal di gola, dopodiché si pone tutto di nuovo sul fuoco finché non si sarà raggiunto una consistenza densa, a questo punto occorre trasferire il preparato in un barattolo in una bottiglia di vetro e si potrà consumare come uno sciroppo, un cucchiaio in caso di necessità.

Latte

Un ultimo rimedio casalingo che vi proponiamo è il classico a base di latte, una bella tazza di latte bollente e fumante con del miele, è la ricetta “della nonna” che funziona sempre! In caso di catarro e mal di gola il latte caldo con il miele, risulta essere infallibile e da sollievo immediato. Un po’ tutti da piccoli siamo stati curati da mamme e nonne con questo dolce rimedio che è capace di alleviare il dolore della gola e inerbire la tosse oltre a indurre un rilassante sonno. Oggi come oggi, sicuramente il “mito” del potere calmante del latte e del miele su laringiti, tracheiti, e bronchiti è stato un po’ ridimensionato per l’aumento delle intolleranze al lattosio, ma si continua a usare come rimedio alle volte anche preferendolo ai vari mucolitici e sciroppi per la tosse.

Il potere sedativo e antinfiammatorio del miele abbinato al latte è comprovato scientificamente. Il miele è una sostanza piena di antiossidanti che riducono le infezioni causate soprattutto da raffreddamenti , inoltre il gusto dolce di questo alimento aumenta la salivazione aiutando a fluidificare il catarro, il latte caldo a sua volta ha un azione calmante che in abbinata al miele si potenzia. Questo salutare connubio è però sconsigliato a chi ha intolleranze al latte , in tal caso si consiglia di usare in sostituzione della camomilla o un’altra tisana con effetti rilassanti e calmanti .

Scritto da Daniela Bulgheroni
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

I figli di Michael Jackson, prima foto insieme dopo 4 anni

Fibromialgia: tutti i sintomi, cause e rimedi

Leggi anche
  • cartilagine nasoCartilagine naso: come ridurla senza chirurgia

    I metodi meno invasivi della chirurgia e alcuni rimedi della nonna possono aiutare a ridurre la cartilagine naso senza sottoporsi all’intervento.

  • no bra day la giornata mondiale senza reggisenoNo Bra Day, la giornata mondiale senza reggiseno: perché si celebra

    No Bra Day: ricordare la giornata mondiale senza reggiseno aiuta la prevenzione del tumore al seno.

  • effetti vino sulla pelleGli effetti del vino sulla pelle: quali sono e come correre ai ripari

    Un buon vino è sempre piacevole da bere, soprattutto se in compagnia. Ma qualche bicchiere di troppo può causare effetti indesiderati sulla nostra pelle.

  • tisane per ogni momento della giornataCome scegliere le tisane giuste per ogni momento della giornata

    Le tisane sono un valido aiuto per l’organismo: conosciamo meglio i benefici dei diversi infusi per scegliere quello adatto in ogni momento.

Contents.media