Kim Kardashian incontra Donald Trump alla Casa Bianca

Kim Kardashian incontra Donald Trump per parlargli di riforma carceraria.

I personaggi del mondo dello spettacolo, i VIP, danno spesso l’impressione di essere degli egocentrici che pensano solo a loro stessi e ai loro soldi. L’importante è avere una bella casa, avere sempre l’ultimo modello di Iphone e fare di tutto per dimostrare di essere miliardari. Ma è davvero sempre così? Sono persone così superficiali i VIP? Naturalmente ci sono delle eccezioni, e non sono pochi i grandi attori o cantanti impegnati nel fare del bene al prossimo.

Basti pensare ad Angelina Jolie, da anni attivissima in opere di beneficenza in Siria e in Cambogia, tanto da aver ricevuto la cittadinanza cambogiana.

Insomma, non tutti i VIP sono estranei a quello che succede al di fuori del loro mondo perfetto e lussuoso. Anche Kim Kardashian è scesa in campo per aiutare una donna in carcere: ha talmente preso a cuore la causa da aver chiesto udienza alla Casa Bianca per discuterne direttamente con il Presidente.

Kardashian e Trump

Mercoledì 30 maggio 2018, Kim Kardashian ha incontrato il presidente Donald Trump nello Studio Ovale, per parlare di riforma carceraria. L’udienza è arrivata dopo mesi di telefonate tra la Kardashian e Jared Kushner, marito di Ivanka Trump e consigliere del presidente.

Kim ha espressamente richiesto questo incontro per sostenere la richiesta di grazia a favore di Alice Marie Johnson. La donna, un’afroamericana di 62 anni, ha già scontato oltre 20 anni di prigione dopo essere stata condannata all’ergastolo per un crimine di droga non violento.

La giovane Kardashian ha scoperto la sua storia tramite un video su Twitter che evidenziava la condotta esemplare della donna: per questo motivo, Kim si è subito schierata dalla sua parte mettendo a sua disposizione numerosi avvocati, fino a rivolgersi al presidente in persona. Dopo il meeting, Trump ha voluto postare una foto con la Kardashian, scrivendo: “Grande riunione! Abbiamo parlato della riforma carceraria e del sistema delle condanne”.

kim kardashian incontra Donald Trump

Il look total black

Si sa, una donna può dire tanto anche da come è vestita. Per il suo incontro con il presidente, Kim Kardashian si è presentata da sola, senza essere accompagnata da nessuno, nemmeno dal marito Kanye West che recentemente ha mostrato il suo sostegno a Trump.

Per l’occasione, Kim ha indossato un tailleur pantalone nero con giacca oversize e maglietta nera; l’unico tocco di colore è stato dato dalle scarpe, un bel paio di Décolleté verde acido. Niente gioielli o borse particolari, il look di Kim non riflette solo la formalità richiesta dall’incontro con un presidente. C’è dell’altro.

Kim non ha di certo dimenticato i commenti offensivi che il buon Trump le ha rivolto nel 2013, ritenendola eccessivamente ingrassata durante la gravidanza. “È diventata un po’ troppo grassa. Voglio dire: non si può vestire come se pesasse 55 kg”, queste sono state le parole dell’attuale presidente degli Stati Uniti.

“Non sono qui per farmi guardare o giudicare esteticamente. Sono qui per parlare di affari”, ha detto la Kardashian prima dell’incontro con Trump. La donna ha optato per un look sobrio ed elegante perché l’attenzione doveva concentrarsi non tanto sull’estetica e sul look, ma sulla persona e sulla sua richiesta di un cambiamento.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Harry e Meghan restituiscono i regali di nozze

Balenciaga, la camicia fa discutere per il prezzo: 1000€

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.