Chi era Georges Braque: tutto sul padre del cubismo

Ecco la storia del grande pittore francese George Braque, noto per le sue rivoluzioni teoriche nell'arte del XX secolo.

Georges Braque è considerato il padre del cubismo analitico insieme a Picasso. Nascono delle riflessioni spesso contradditorie che portano però all’evoluzione di un movimento artistico che rompe lo spazio mantendendo un collegamento con la realtà attraverso soggetti riconoscibili. Uno studio che includerà artisti come Juan Gris e che porterà poi anche alla nascita del cubismo sintetico. 

Chi era Georges Braque

Georges Braque (Argenteuil, 13 maggio 1882 – Parigi, 31 agosto 1963) è stato un pittore e scultore francese. All’età di otto anni viene sradicato dalla sua città natale per trasferirsi a Le Havre e proseguire qui il percorso scolastico. Comprende di non avere particolare interesse nello studio delle materie classiche o scientifiche e così si iscrive all’Ecole Supérieure d’Art dove sviluppa la sua passione. 

Chi era Georges Braque

Ha modo inoltre fin da giovane di sperimentare attraverso la pratica presso lo studio del padre che si occupa di pittura insieme a un collega che si occupa di decorazioni. Capisce però di voler spostare il suo apprendistato nella capitale e così si trasferisce a Parigi dove continua anche il suo studio teorico. 

L’inizio della carriera artistica di Georges Braque

Si trasferisce nel quartiere degli artisti, Montmartre, e qui conosce alcuni colleghi tra cui Francis Picabia e Marie Laurencin con cui nasce una potenziale storia che non riuscirà mai a concretizzarsi davvero.

Durante gli anni nella Scuola di Belle Arti vive momenti di crisi alternati a uno studio coinvolgente e incontri importanti. Frequenta numerose gallerie studiando il lavoro di impressionisti e subendo in particolare l’influenza di alcuni come Henri Matisse. Del collega assorbe soprattutto la scelta dei colori brillanti accompagnate dalle tecniche dei fauves.

Chi era Georges Braque

Un momento fondamentale di questi anni però si registra nel 1907 quando Braque durante una mostra di Paul Cezanne conosce Pablo Picasso. Grazie a quest ultimo nasce nell’artista una profonda curiosità verso l’arte preistorica che lo porta ad analizzare meglio il proprio operato modificando quindi il suo approccio alla pittura che diventa ora meno artificioso e più geometrico. 

Georges Braque, Pablo Piccaso e il cubismo

L’amicizia nata con il pittore spagnolo porta a una serie di riflessioni artistiche. Si iniziano a porre le basi per la nascita del cubismo analitico che modifica l’arte plastica. Dopo questa novità le opere dei due diventano immediatamente riconoscibili, anche grazie a delle novità aggiunte. Braque per esempio inizia a lasciare segni chiari come cifre stampate ma si distinguono anche per l’utilizzo di tecniche poco in uso come il collage

Chi era Georges Braque

Nel 1914 arriva però la chiamata alle armi che lo porta ad allontanarsi dall’amico ma anche dalla sua arte. Dopo il primo conflitto torna a lavorare alle sue opere ma in maniera indipendente modificando anche superfici, trame, colori, dimensioni ecc. A questi ultimi anni appartengono anche lavori decorativi che si ricollegano a dove tutto era iniziato.

All’età di 71 anni si spegne a Parigi lasciando ai posteri un grande patrimonio artistico distribuito in tutto il mondo. In Italia è possibile osservare le sue opere nel “Museo del Novecento” di Milano, la “Galleria Nazionale di Arte Moderna” di Roma, la “Collezione Peggy Guggenheim” di Venezia e la Pinacoteca comunale “Orneone Marelli” di Terni. 

Scritto da Alessandra Coman
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Costumi estivi da donna: i trend del momento

Chi era Doris Day: vita dell’attrice statunitense

Leggi anche
  • thessa lacovich chi èChi è Thessa Lacovich: biografia e carriera della fidanzata di Locatelli

    Dalla Costa Rica all’Italia, dove ha incontrato l’uomo di cui si è innamorata: chi è Thessa Lacovich, la fidanzata di Manuel Locatelli.

  • Chi era Vincenzo CardarelliChi era Vincenzo Cardarelli: storia del poeta italiano

    Vincenzo Cardarelli, vincitore del Premio Strega, è ricordato come una delle penne migliori del XX secolo in Italia.

  • Chi è Isabella RosselliniChi è Isabella Rossellini: tutto sulla modella e attrice

    Ecco la storia di Isabella Rossellini, figlia del grande regista diventata negli anni una modella e attrice di successo.

  • Chi era Gianfranco FerréChi era Gianfranco Ferré: storia dello stilista

    Storia di Gianfranco Ferré e della sua famosa azienda diventata negli anni sinonimo del Made in Italy.

Contents.media