Differenza fra smalto permanente e smalto semipermanente

Lo smalto permanente e quello semipermanente sono composti da gel e da un qualsiasi smalto. Viene applicato solitamente come uno smalto qualsiasi da esperti del settore estetico della manicure; l’asciugatura delle unghie viene fatta tramite raggi UV che permettono una resistenza maggiore del prodotto.

In realtà la differenza tra smalto permanente e semipermanente è minima: il primo dura di più nel tempo e, per questo motivo, lo smalto ha una consistenza più densa; il secondo dura meno e lo smalto è molto più diluito. Di conseguenza, lo smalto permanente per essere tolto dovrà utilizzare strumenti precisi perché non facilmente rimovibile con metodi caserecci; lo smalto semipermanente può essere tolto anche autonomamente con acetone e un bastoncino di legno piatto per grattare l’unghia.

Scritto da Erika Masci
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • jellyfish cut come replicarloJellyfish cut: tutto sul taglio a medusa nuova tendenza per l’hair style

    Il jellyfish cut è il taglio audace e alternativo che ricorda la forma di una medusa diventato un must have per chi vuole rivoluzionare il proprio look. Come si può replicare?

  • Anna AscaniAnna Ascani: chi è, carriera, vita privata

    Anna Ascani è una giovane politica italiana, attualmente sottosegretaria di Stato per il governo Draghi. Ripercorriamo la sua carriera.

  • Alessia RottaAlessia Rotta: chi è, carriera, vita privata

    Alessia Rotta è una politica e giornalista italiana, attualmente in campo con il Partito democratico. Conosciamola meglio.

  • sedere piattoSedere piatto: come vestirsi e come rimediare senza chirurgia

    Gli esercizi adeguati come lo squat, ma anche gli slip XPower Buttocks danno volume e rafforzano il sedere piatto per dei glutei tonici e sodi.

Contents.media