Come ritrovare l’ottimismo: i consigli pratici da seguire

Ti sei mai chiesta cosa puoi fare ogni giorno per prenderti cura di te stessa? Ritrovare l'ottimismo è un'abitudine da assumere per vivere meglio.

Il pensiero positivo e il cogliere il lato migliore di ogni cosa che ci capita non è solo retorica: è una delle cose più concrete che possiamo fare per noi stesse e per vivere meglio. Certo, non è sempre facile. Adottare questo stile di vita richiede all’inizio qualche sforzo e alcuni cambiamenti nelle nostre abitudini.

Come ritrovare l’ottimismo

Vedere il bicchiere mezzo pieno in ogni situazione non è solo un consiglio, è un vero e proprio salvavita se diventa un’abitudine quotidiana. L’ottimista non solo vive meglio perché tiene in considerazione i pensieri più belli ma sfrutta questo suo stile di vita per godere delle piccole cose che ogni giorno ci regala. L’ottimismo ci regala una visione diversa della vita, ci fa apprezzare ogni momento e ci fa avere più cura di noi stessi, cosa che in termini pratici ci fa vivere meglio e più a lungo.

Siamo più propensi a fare sport, a mangiare sano e a impegnarci in attività positive per corpo e spirito. Con una mente più serena calano i livelli di cortisolo, ormone dello stress, con importanti benefici per il cuore e per l’intero metabolismo.

Come fare tutto ciò in termini pratici? Non servono grandi sforzi, basta seguire qualche piccola accortezza che, se ripetuta ogni giorno, diventerà un’abitudine. Come in tutte le cose costanza e determinazione aiuteranno a raggiungere ogni obiettivo ci si prefigga, perché, d’altra parte, volere è potere.

Elabora e distogli l’attenzione

Essere positivi non significa che vada tutto bene. Se c’è qualcosa che non va, bisogna rielaborare quanto successo cercando di valutare ogni singolo dettaglio guardandolo da un’altra prospettiva. Riesaminare l’intera situazione costringe a cercare soluzioni alternative ed eviterà di stare a perdere tempo o a lamentarsi. Nel caso in cui ci accorgiamo di non poter fare nulla per cambiare la situazione dobbiamo anche imparare ad accettarlo.

Non siamo infallibili e dobbiamo accettare ciò che non possiamo cambiare. In tal caso sforzati di distogliere l’attenzione da questo pensiero e concentrati invece su quanto puoi ancora fare.

Goditi i momenti positivi

L’istinto ci porta a tenerci a mente i lati più negativi di quello che ci accade e, di conseguenza, a non goderci i momenti felici. Quando ci accade qualcosa di bello ce lo scordiamo dopo poco invece quando subiamo un torto ci rimarrà impresso a lungo. Aggrappiamoci ad ogni istante che ci regala felicità. La sera prima di dormire elenca, se vuoi anche per iscritto tenendo un diario, almeno tre cose positive accadute durante la giornata. Dormirai più serena e imparerai ad essere ottimista.

Ricordati di essere felice

Ti scrivi le cose importanti da fare in un’agenda? Allora puoi usare questa tecnica anche per ricordarti di cercare di cambiare umore quando ti senti giù. Secondo gli esperti funziona davvero. Circondati di piccole cose che ti danno la carica e l’ottimismo: citazioni che ti piacciono o canzoni che ti hanno emozionato su tanti post-it da lasciare ovunque. Sarà una sorta di promemoria per ricordarti di sconfiggere il cattivo umore.

Scritto da Evelyn Novello
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Bacche di schisandra: utilizzi e benefici sul corpo

Eyepatch fatto in casa: consigli e migliori rimedi

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.