X Factor, il pagellone politicamente scorretto della quarta puntata

Sapete bene che ogni giorno vi riservo succose news, la novità di questa sera è che non ci sarà nessun pagellone politicamente scorretto di X Factor. Almeno da parte mia. E qui viene il bello. Stasera il pagellone ve lo smazzate voi. Vi avevo avvertito – in maniera subdola e nascosta – in un commento a questo post.

La seconda novità – ganza assai anche questa – è che in realtà sto scrivendo questo post mentre sono davanti alla tv (sono le 21.42), ma questo pezzo lo vedrete solo domani mattina alle sette. Perchè? Bò. Così. Lo programmerò a quell'ora. In realtà vi sto mettendo a disposizione un luogo per sfogarvi come fate ogni giovedì mattina. Dateci dentro.

Non me la sento di pubblicare il pagellone senza aver visto com'è l'andazzo della serata (mi sono già perso le prime due cantanti); in questo momento davanti ai miei occhi c'è tale Pierpaolo – talento incompreso – che parla di tessiture, di cappelle e di professionismo.

Ed è fantastico questo Pierpaolo mezzo tenore e mezzo soprano. E mezzo Pausino. Mmmm, uooo. E' una pippa: ha ragione Mara. E ha un caratterino mica male. Ah, dimenticavo, sono a conoscenza della tregua tra la Mori e X Factor, rimango comunque dell'idea che Magnolia non veda l'ora di levarsi dalle palle Claudia e viceversa. Al momento non è un matrimonio ben riuscito quello tra la celentana e X Factor. L'immagine d'apertura è proprio lì per ricordarlo.

Minchia come sono simpatico.

Ah, urca. Ci sono le Yavanna. Vediamo un po' se mi piacciono anche stasera. Oh, me piacciono, che vi devo dire? Sono in tre ma è come se fossero un'unica entità. Amalgamate con cura. C'è però un ma: credo siano a rischio "ancora un paio di puntate e ce la meniamo alla grande". Speriamo di no.

Che faccio, abbandono il post alle vostre sapienti mani o no? No, dai, ancora un attimo. Fatemi sentire 'sto Mario. Morgan o Mario, Mario o Morgan. ll "papà" non mi ha mai convinto, il "figliolo" sta seguendo la stessa strada. Grazie Maestro Carcano, ma potevamo anche passare oltre.

E così il momento è arrivato. La parola a voi. Rimettete insieme le idee, ripensate a ieri sera e sparacchiate nei commenti tutti i vostri pagelloni. Qui vi si legge, sempre. E mi piace sperimentare. Con dei lettori come voi poi…

'Mmazza che leccaculo. 

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
Contents.media