Vacanze all’isola d’Elba: natura, mare e tanto buon cibo

L’isola d’Elba è l’isola maggiore all’interno del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano nota per aver ospitato Napoleone Bonaparte durante il suo esilio per un anno interno



L’isola d’Elba è l’isola maggiore all’interno del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano nota per aver ospitato Napoleone Bonaparte durante il suo esilio per un anno interno. Testimonianze di questo lungo anno sono conservate presso il Museo Nazionale delle Resistenze Napoleoniche. L’arcipelago Toscano è composto principalmente da 7 isole principali e 2 isole minori, rispettivamente Isola di Gorgona, Isola di Capraia, Isola d’Elba, Isola di Pianosa, Isola di Montecristo, Isola del Giglio, Isola di Giannutri, Isola di Palmaiola e Isola di Cerboli.

Come raggiungere isola d’Elba?

Raggiungere l’isola d’Elba è molto semplice: vi basterà arrivare al porto di Piombino e imbarcarvi su uno dei tanti traghetti per l’Elba. Per trovare maggiori informazioni su orari, prezzi e partenze potete utilizzare uno dei comodi portali online per confrontare i prezzi dei traghetti per l’isola d’Elba e effettuare la prenotazione comodamente da casa.

Una gita naturalistica all’isola d’Elba

Il monte Capanne è la vetta più alta dell’isola d’Elba situato nella parte occidentale dell’isola si eleva per 1019 metri sul livello del mare. Per godere di un panorama senza fiato basterà prendere una cabinovia da Marciana per raggiungere la sommità in appena 14 minuti. Il monte è un granodiorite ossia un massiccio di origine plutonica. Oppure se siete appassionati di trekking o free climbing è molto famosa la via ferrata del Monte Capanne chiamata Sentiero 00 che si snoda per circa 2 km molto impegnativa in alcuni passaggi stretti.

Le spiagge più belle dell’isola d’Elba

Non si può non trascorre un po’ di tempo nelle meravigliose spiagge toscane, dall’acqua cristallina. Ma quali sono le più belle da visitare? Ecco una piccola classifica:

  • Spiaggia di Fetovaia
  • Spiaggia di Sansone
  • Spiaggia di Forno
  • Spiaggia Laconella
  • Spiaggia Sant’Andrea

Cosa mangiare?

Sono davvero molti i piatti tipici dell’isola d’Elba, influenzati dalle migrazioni e dalle occupazioni di popoli stranieri. Le materie prime sono eccezionali, come miele, erbe di vario genere, ricotta e funghi, anche se nell’isola si prediligono ovviamente i piatti a base di pesce. Le zuppe sono sicuramente uno dei piatti tipici della toscana, in qualsiasi ristorante potrete trovare il famoso cacciucco toscano, zuppa a base di pesce. La zuppa tipica dell’isola d’Elba è quella a base di sambelle cotte, aglio selvatico, fave e uova. Altro piatto tipico è il Gurguglione, zuppa importata dagli spagnoli e composta da peperoni gialli e rossi, cipolla, melanzane, zucchine, pomodori, basilico e prezzemolo freschi. Non perdetevi la sburrita, una zuppa di baccalà, con peperoncino, aglio e nipitella, tipica dei pranzi dei minatori, la zuppa di favolli, una specie di granchio, risotto al nero di seppia, spaghetti con cozze o sarde, linguine con il polpo e spaghetti con l’aragosta.

I dolci tipici dell’isola sono la sportella, una sorta di pane lievitato aromatizzato all’anice, la caccilebbora, ossia una tipologia di pane con un uovo in mezzo; e ancora la schiacciunta, dolce biscottato tipico di Poggio e Marciana o l’imbollita di fichi, un dolce realizzato con fichi, semi di finocchio, miele e il corollo, una semplice ciambella; infine la schiaccia briaca, il dolce più famo in assoluto e non è altro che una torta schiacciata con una farcia composta da pinoli, uva passa, mandorle, noci e miele aromatizzata con Alchermes e l’Aleatico.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Quali sono le 5 qualità della donna perfetta

Bagno piccolo? Guida alla realizzazione del bagno perfetto

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.