Simone Coccia eroe ad Amatrice: salvò delle vite

Simone Coccia ad Amatrice salvò due vite e scattò un selfie contestatissimo. Le due anime di uno dei favoriti alla vittoria di questo Grande Fratello.

Simone Coccia Colaiuta ad Amatrice si comportò da eroe, salvando una coppia di fidanzati romani dalle macerie di una casa. A distanza di anni quell’episodio torna alla ribalta, soprattutto per un particolare di cattivo gusto: il selfie con le macerie che Simone inviò a Stefania Pezzopane e che la politica pubblicò sui propri account social.

Ancora una volta si separano i pareri in merito a uno dei personaggi più chiacchierati di questo Grande Fratello: una persona generosa e spontanea o soltanto affamata di notorietà?

Il selfie di Simone Coccia ad Amatrice

Il slefie di Simone Coccia ad Amatrice è durato on line pochissimo tempo. Lo aveva pubblicato con un lungo messaggio l’onorevole Stefania Pezzopane, segnalando che i soccorsi erano già al lavoro nella zona colpita dal sisma e che molti volontari, tra cui anche il suo compagno, stavano lavorando alacremente per salvare qualche vita umana prima che fosse troppo tardi.

Il web non reagì bene. All’epoca Simone Coccia era soltanto “il toy boy della Pezzopane” ed era conosciuto soltanto per la sua smania di diventare famoso, una smania che fino a quel momento (e in realtà fino al Grande Fratello che si concluderà domani) era rimasta parzialmente insoddisfatta. Moltissimi utenti del web sostennero che Coccia fosse andato ad Amatrice solo per mettersi in mostra e senza delle vere motivazioni umanitarie.

Oggi, mentre Simone rischia di vincere l’edizione del Grande Fratello NIP più contestata di sempre, i dubbi sulla sua “personalità duplice” non sono ancora stati chiariti del tutto. Se da una parte i sentimenti che legano Coccia alla Pezzopane sembrano non solo autentici ma anche piuttosto intensi, il fatto che Coccia sia un esibizionista e che adori essere al centro dell’attenzione è stato evidente più che mai nelle ultime settimane. Proprio in merito al suo carattere così difficile da inquadrare (ha difeso Aida contro tutti, ha flirtato con la Bramieri, ha fatto il bagno nella schiuma con il Ken Umano), è tornato alla memoria di alcuni l’episodio del selfie di Amatrice.

Simone Coccia ad Amatrice

Simone Coccia è un eroe

Nonostante tutto, quale che fosse l’intenzione con cui Simone Coccia Colaiuta scavò a mani nude per ore tra le macerie di Amatrice, la cronaca riporta che grazie a lui furono salvate due vite, due giovani fidanzati che furono individuati dai soccorsi grazie alle dita di una mano sporgenti dalle macerie. Simone partecipò attivamente al salvataggio: la donna salvata ricorda che Coccia scavò letteralmente per ore e senza alcuno strumento di lavoro prima di riuscire a trarre in salvo lei e il suo fidanzato. Addirittura Coccia spaccò una porta per costruire una barella resistente in modo da portare la donna verso le unità di soccorso nella maniera più comoda e più sicura possibile.

Impegnato anche a L’Aquila

Francesco Rocchi e Milena Dell’Aquila, i due ragazzi salvati da Simone, sono stati in contatto con lui dopo il sisma e lo hanno voluto ringraziare di persona, tanto che Simone assieme a Stefania è andato a incontrarli.

Coccia non è nuovo a queste cose: all’epoca la sua compagna riportò che anche al tempo del terremoto dell’Aquila Simone aveva attivamente collaborato con i soccorsi.

Scritto da Olga Luce
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Belen Rodriguez “Costretta a rifarmi il seno”

Tommaso Inzaghi: perchè era assente alle nozze del padre?

Leggi anche
  • fabrizio corona incidente stradaleFabrizio Corona, incidente stradale sull’A1: “Bene, ma non benissimo”

    Fabrizio Corona, incidente stradale sull’A1 con la fidanzata Sara Barbieri: come stanno?

  • blue mondayBlue Monday: come sopravvivere al giorno più triste dell’anno

    Il Blue Monday è stato definito il giorno più triste dell’anno. Scopri che cos’è, perché siamo tutti giù di morale e come fare per difendersi!

  • plastica monouso divieto 14 gennaioPlastica monouso vietata dal 14 gennaio 2022: cosa verrà eliminato

    A partire dal 14 gennaio 2022 la plastica monouso sarà vietata per legge: una decisione presa per tutelare non solo l’ambiente, ma anche la salute.

  • barbie ida b wellsIda B. Wells diventa una Barbie per “Inspiring Women”

    La Mattel dedica una delle sue Barbie del progetto “Inspiring Women” ad Ida B. Wells. Ecco chi era l’attivista afroamericana.

Contents.media