Notizie.it logo

Prostitute: le 5 donne più famose e seducenti della storia

seducenti

Il mestiere della prostituzione è uno dei più antichi del mondo. Conosciamo la storia di cinque donne tanto belle e seducenti quanto desidertate, tanto da diventare le più famose di sempre.

Uno dei lavori più antichi del mondo, anche se può sembrare strano, è quello delle prostitute. In passato erano donne molto furbe e intelligenti, abili a manipolare uomini importanti e di spicco.

Nelle epoche passate sono state tante le storie d’amore tra prostitute e cavalieri, ufficiali e perfino re di grandi casate. Spesso gli uomini politici le affidavano a loro missioni di spionaggio o le ingaggiavano per manipolare il loro nemico.

Prostitute nella storia

Oggi conosceremo le cinque prostitute più famose della storia, giovani donne che hanno usato il proprio corpo come una vera e propria arma di seduzione per conquistare il cuore dei loro amanti.

Messalina

Seguendo l’ordine cronologico della storia, la prima in cui ci imbattiamo è Messalina, moglie dell’Imperatore Claudio e famosa per essere la donna più richiesta nei bordelli romani.

Si narra che ebbe ben più di venticinque amanti. Ebbe, inoltre, delle relazioni incestuose con i fratelli e si innamorò, infine, di Gallio Silio, decidendo, così, di uccidere il marito Claudio. Dopo l’omicidio, però, decise di togliersi la sua stessa vita.

Veronica Franco

Un’altra nota prostituta fu la cortigiana Veronica Franco, celebre nobildonna richiesta da molti uomini nel Cinquecento; persino il figlio di Caterina de’ Medici si innamorò di lei, dedicandole un sonetto e diversi dipinti.

Emma Lyon

Emma Lyon è un’altra giovane prostituta che, all’età di 16 anni, riuscì a scappare dal bordello in cui viveva, recandosi a Napoli per sposare l’amabasciatore inglese William Hamilton. Successivamente, anche il famoso ammiraglio Nelson si innamorò di lei. I tre diedero, così, inizio a una relazione.

In seguito alla morte di Nelson, Emma entrò in una profonda crisi depressiva, iniziò, quindi, a giocare d’azzardo e ad affogare i suoi problemi nell’alcool.

Prostitute nell’era moderna

Anche nell’epoca moderna ci sono state due donne, Mata Hari e Sada Abe, che sono diventate note per la loro bellezza e sensualità, ammaliando uomini importanti e di spicco nella società. Conosciamole meglio insieme.

Mata Hari

Mata Hari, il cui vero nome era Margaretha Geertruida Zelle, a soli 19 anni, sposò un ufficiale dell’esercito olandese e insieme ebbero due figli. In seguito, la famiglia si trasferì a Giava, in Indonesia, dove la donna iniziò a praticare danze orientali. Dopo che il figlio morì avvelenato, Mata Hari divorziò e scappò a Parigi. Proprio nella capitale francese diede inizio alla sua carriera da prostituta e ballerina di danze orientali, adottando lo pseudonimo Mata Hara.

Sada Abe

Orginaria di Tokyo, Sada Abe a soli 15 anni venne violentata e proprio in seguito a questo avvenimento il padre decise di venderla a una Geisha House.

La ragazza non riuscì però a diventare una Geisha tra le più apprezzate, quindi rimase per molto tempo una tra le tante prostitute di basso borgo. La sua vita ebbe una svolta quando divenne poi la concubina di un famoso ganster di Tokyo, con il quale aveva rapporti sadomaso e perversi. Infine, però, Sada decise di uccide l’uomo e per questo venne condannata a sei anni di carcere, dove morì poco dopo.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
  • Preservativi ritardanti: cosa sono e come funzionanoPreservativi ritardanti: cosa sono e come funzionano

    Parliamo di sesso e, più in generale, di preservativi ritardanti. Cosa sono e come funzionano? Vediamo di conoscerli meglio nel dettaglio. Sono molto utilizzati come metodo per ritardare l’eiaculazione, nei soggetti considerati “precoci”. Al loro interno contengono una sostanza leggermente anestetizzante, chiamata benzocaina. Si tratta di un vero e proprio farmaco, molto utilizzato dai dentisti ad esempio, che a contatto con il glande, riesce a ridurre la sensibilità del pene in erezione, ritardando di fatto l’eiaculazione. La quantità di farmaco presente in ogni preservativo è veramente minima. Per questo motivo, non c’è assolutamente da preoccuparsi di eventuali effetti collaterali. L’azione

Leggi anche
  • Sesso anale: farlo in modo sicuroSesso anale: farlo in modo sicuro

    Il sesso anale è ancora oggi un tabù, ovvero qualcosa di cui le persone tendono a non parlare. Nonostante questo tra le coppie viene praticato spesso. Generalmente sono gli uomini ad esserne incuriositi ma anche le donne, una volta provato, non ne vogliono più fare a meno. Ovviamente, essendo una parte del corpo molto delicata e ricca di batteri, è fondamentale prendere qualche precauzione per evitare delle conseguenze, alcune delle quali possono essere davvero problematiche. Sesso anale è doloroso? Il sesso anale non è doloroso come si può pensare. Non a caso le donne che lo apprezzano sono davvero moltissime.