Nomi di origine ebraica per bambini

Una delle cose più belle da fare quando si è in dolce attesa è scegliere il nome del proprio bambino.
Il nome è una cosa importante, un biglietto da visita che ci si porta dietro per tutta la vita.
Fra tutte le tendenze che ci sono, fra nomi stranieri e famosi si può scegliere sempre la strada della tradizione, optando per nomi tradizionali, magari di origine ebraica.

Eccovi alcuni suggerimenti.
Se aspettate un maschietto potreste scegliere tra:
Daniele: è il nome di uno dei maggiori profeti ed è traducibile in “Giudicato da Dio”.
Davide: “Amato da Dio”, questo il significato del suo nome, è stato il secondo re di Israele.
Elia: il suo nome ha il significato di “Dio è il mio Signore”
Giosuè: è il condottiero che, succedendo a Mosè, guida le tribù di Israele alle prime conquiste dopo la fine della deportazione in Egitto.

Il suo nome significa “il Signore Salva”
Nathan: significa “Dio ha dato”.

Se, invece, attendete una bambina, potreste optare per:
Emanuela: “Dio con Noi” è uno dei principali attributi con cui viene chiamato Gesù Cristo.
Giovanna: il significato è “dono di Dio” e la sua importanza è testimoniata dal fatto di essere stato portato da diverse centinaia di Sante nella storia.
Eva: la “madre dei Viventi”, questo anche il significato del suo nome, è uno dei personaggi più noti dell’intero Antico Testamento.


Rebecca: nella Bibbia era la seconda moglie di Isacco e madre di Esaù e Giacobbe. Il suo nome significa letteralmente: “colei che ti avvince con le sue grazie” e quindi “avvenente”, “bella”.

Scritto da Stefania Roin
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Romee Strijd nuovo angelo Victoria’s Secret

Classifica 10 uomini con tatuaggi più hot

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.