I Fatti Vostri, Salvo Sottile confermato? Le parole del giornalista

Salvo Sottile parla della sua conduzione de "I Fatti Vostri", in onda su Rai 2. Il giornalista pare sia confermato e commenta il rapporto con Magalli.

Dopo quasi un anno al timone de “I Fatti Vostri”, programma in onda su Rai 2, per Salvo Sottile sarebbero in arrivo belle novità.

I Fatti Vostri, Salvo Sottile confermato? Le sue parole

Gli ascolti de “I Fatti Vostri” vanno bene, ottenendo circa il 7 e l’8% di share. Intervistato da TvBlog, il giornalista non si è sbilanciato: sebbene per il momento non sarebbe arrivata alcuna notizia certa, pare sia ormai scontata la conferma di Salvo Sottile alla conduzione del programma, che sembra funzionare bene. Senza rilasciare ulteriori indiscrezioni, ha svelato: Con Di Bella ho già avuto modo di parlare: è contentissimo dei dati d’ascolto. Per ora non posso dire altro”.

Sottile ha parlato anche del rapporto con Michel Guardì e Giovanna Flora, ideatore e autrice de I Fatti Vostri. In particolare, ha ricordato: “Tre anni fa, quando io ancora conducevo “Mi Manda Rai Tre”, avevo fatto un pranzo con Giovanna e Michele perché loro avevano intenzione di cambiare la conduzione di “I Fatti Vostri”, ma non se ne fece nulla dal momento che io avevo un contratto di esclusiva con Rai3. Lo scorso anno mi hanno poi richiamato perché sentivano l’esigenza di aprire delle finestre sull’esterno per rinfrescare il programma. Dalle due finestre iniziali sull’attualità sono passato a fare poi anche uno spazio dedicato alle truffe”.

Quindi ha aggiunto: “All’inizio notavo che osservavano anche come mi muovevo nello studio, ma non sapevo spiegarmi il perché. Quando mi hanno proposto a fine maggio la conduzione, con il senno di poi ho pensato che sia Michele sia Giovanna avessero in mente da tempo di svecchiare il programma e di mettermi quindi alla conduzione.

Il rapporto con Giancarlo Magalli

Ricevere il testimone da Giancarlo Magalli non è semplice, ma Salvo Sottile precisa: “Con Giancarlo ho avuto uno splendido rapporto – e ce l’ho tuttora – basato sulla stima reciproca“.

Poi ha spiegato: “Per me è stato un trauma pensare di ereditare un programma da più di quindici anni nelle mani di Giancarlo Magalli, non solo perché lui è un mostro sacro della tv, ma anche perché, dopo una conduzione ovviamente così riconoscibile, temevo ci potessero essere problemi a fare affezionare la gente a un nuovo volto e a un nuovo cast”.

Scritto da Asia Angaroni

Lascia un commento

Leggi anche
Contentsads.com