Fabrizio Corona: tribunale gli restituisce 1.9 mln di euro

Fabrzio Corona sembra aver messo in pari i suoi debiti con il fisco e gli sono stati restituiti quasi 2 milioni di Euro: erano guadagni leciti.

Fabrizio Corona recupererà quasi 2 milioni di Euro che il tribunale gli aveva confiscato anni fa e che prima delle dovute indagini sembravano provenire da azioni e commerci illegali. Dopo i lunghi accertamenti del caso i giudici hanno disposto che il denaro venga restituito al legittimo proprietario, al netto delle tasse che Corona stava tentando di non pagare.

Dopo il tormentato periodo in carcere e l’altrettanto difficile primo periodo fuori da San Vittore, arriva finalmente la prima buona notizia per Fabrizio Corona.

Fabrizio Corona: era innocente

Le accuse contro il Re dei Paparazzi volevano che il denaro depositato in Austria all’interno di cassette di sicurezza, così come il denaro ritrovato nel sottotetto di una delle più strette collaboratrici di Fabrizio Corona, fosse stato originato attraverso attività illecite e in particolare ricatti e tentativi di ricatto ai danni di VIP a cui Fabrizio aveva scattato fotografie compromettenti.

La casa di Via De Cristoforis all’interno della quale attualmente Fabrizio abita con la Provvedi, rimane invece espropriata, dal momento che per un anno, dal 2008 al 2009, Corona aveva fatto in modo di intestarla a un prestanome in maniera da proteggerla dagli eventuali espropri imposti dal tribunale.

Dopo le indagini è emerso che l’enorme quanità di denaro che Corona aveva tentato di sottrarre alle imposte fiscali erano stati guadagnati prima del 2013 e in maniera lecita e che quindi possono essere restituiti al netto dei 700.000 Euro di tasse che Corona aveva tentato di non versare alle casse dello stato.

La restituzione è stata favorita anche dal fatto che negli ultimi 18 mesi Corona ha fatto in modo da mettersi in regola con il fisco.

Fabrizio Corona

“Corona non è pericoloso”

I giudici hanno anche deliberato in merito alla richiesta di aggravamento della misura di sorveglianza speciale per Corona, in quanto “socialmente pericoloso”.

I giudici hanno deciso che Corona non c’è ragione di classificare Corona come potenzialmente lesivo dal punto di vista sociale e questo potrebbe costituire una carta importantissima che il fotografo potrebbe giocare nel processo di affidamento terapeutico che Fabrizio sta sperimentando da Febbraio, cioè dal giorno in cui, una volta uscito di galera, ha potuto ottenere l’affidamento di Carlos, il figlio avuto da Nina Moric.

La rissa fuori dalla discoteca

Fa amaramente sorridere però la concomitanza degli eventi. Oggi arriva la notizia che Corona ha accumulato in maniera lecita gran parte dei suoi averi, anche sfruttando in maniera intelligentissima e spregiudicata la sua esperienza detentiva, facendola addirittura diventare un marchio di fabbrica ed elevando se stesso a martire della giustizia italiana. Soltanto pochi giorni fa però arrivava la notizia che Fabrizio Corona era risultato coinvolto in una rissa all’eesterno di un locale di Milano e che, quando gli è stato proibito di entrare nella discoteca fuori dalla quale si era consumato l’episodio, ha preso a calci la porta, quindi ha cotinuato a minacciare il suo interlocutore affermando di essere disposto a tornare in galera pur di fargli pagare l’affronto. Fabrizio Corona è pericoloso o no?

Scritto da Olga Luce
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Come decidere quale tipo di piercing fa per te

Elisa Isoardi versione casalinga stira la camicia di Salvini

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.