Conto shock a Porto Cervo, la denuncia social: “200 euro per della frutta”

Conto shock a Porto Cervo, in Costa Smeralda. Sui social, è stato denunciato il costo di un cesto di frutta pagato 200 euro presso un noto locale sardo.

Conto shock a Porto Cervo, in Costa Smeralda. Sui social, è stato denunciato il costo di un cesto di frutta pagato 200 euro presso un noto locale sardo.

Conto shock a Porto Cervo, la denuncia social: “200 euro per un cesto di frutta”

Conto shock in Costa Smeralda. Gianmarco Di Ronza ha denunciato su TikTok i prezzi di uno dei locali più famosi della Sardegna: il Nikki Beach di Porto Cervo. Lo scontrino mostrato dal ragazzo porta la data di sabato 23 luglio mentre il conto è pari a 821 euro. In particolare, la polemica riguarda il cesto di frutta fatto pagare 200 euro.

Non è la prima volta che il tiktoker napoletano Gianmarco Di Ronza condivide sul social cinese video simili mentre gira il mondo tra location in ed esclusive.

In passato, ha segnalato il conto da 78 euro per una colazione a Capri con due amiche, affermando: “Quei soldi mi bastavano per i caffè di un mese e mezzo”.

Le cifre al Nikki Beach, tuttavia, sono nettamente più alte. Si va dai 95 euro per una porzione di sushi e i 10 euro di una bottiglia d’acqua ai 36 euro per piatto di tonnarelli allo scoglio, ai 275 euro pe runa bottiglia di champagne da 75 cl e ai 205 euro per un lettino.

Il cesto di frutta, invece, come già riportato, è stato pagato 200 euro.

scontrino

I commenti

L’intenzione del tiktoker napoletano non era denunciare i prezzi esorbitanti del Nikki Beach ma quello di scatenare i commenti degli utenti.

Lo scontrino è stato commentato da moltissimi frequentatori del social che hanno scritto messaggi come “Io non capisco perché ci sia ancora gente che ci fa. Basta controllare il listino e passa la paura”, “Se vai in Sardegna 200 euro dovrebbe essere spicciolo. Altrimenti la mangi a casa la frutta” o, ancora, “A Napoli con 200 euro apri un fruttivendolo”.

Scritto da Ilaria Minucci
3 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Giovanni Ratti
28/07/2022 11:00

Se andavi ad Olbia ne pagavi 20.
Basta con queste cazzate per screditare la Sardegna. Chi posta queste cose è un cretino che va in in concessionario di Ferrari pretendendo di spendere come in un concessionario Tata!

Babba
28/07/2022 15:05
Risponde a  Giovanni Ratti

Il cretino o i cretini siete voi che approfittate del sistema per spelare i cittadini. Vergognatevi, queste porcherie si vedono solo in Italia!

Gigi
28/07/2022 22:55

Facile, più commenti riceve più guadagna, e così noi gli paghiamo i tour nei posti più cari… Chiamalo fesso

Leggi anche
  • Vaccini contro influenza e Covid in farmaciaVaccini contro influenza e Covid in farmacia: tutti i dettagli

    Vaccini contro influenza e Covid in farmacia: le vaccinazioni saranno rivolte sia agli adulti che ai bambini. Come funzionerà?

  • Strage di ErbaStrage di Erba. Olindo si dichiara innocente, ma conferma aggressioni

    Rosa e Olindo sono innocenti o colpevoli? Questo è ciò sul quale ha fatto luce Quarto Grado. L’uomo ha confermato le aggressioni a Raffaella Castagna.

  • Incidente a LutagoIncidente a Lutago, coinvolti un pulmino e un’auto: 14 feriti

    Incidente a Lutago tra un pulmino e un’auto: il violento impatto tra i due mezzi ha causato il ferimento di 14 persone. Uno dei feriti è grave.

  • omicidio a civitanova marcheOmicidio a Civitanova Marche, uomo ucciso a colpi di stampella

    Omicidio a Civitanova Marche: un uomo di 39 anni, originario della Nigeria, è stato ucciso da un cittadino italiano a colpi di stampella.

Contents.media