Contapassi: come fare 7 esercizi in 7 minuti

Tenersi in forma ci costa molta fatica... e se iniziassimo ad usare il contapassi? Vediamo i migliori modelli e come fare 7 esercizi in 7 minuti

Se volete contare quanti passi fare durante le vostre passeggiate, oppure mentre vi cimentate in sessioni di allenamento per mantenere la linea, il contapassi è senz’altro uno strumento che potrebbe fare al caso vostro! Inoltre, per quelli più attenti a bruciare i grassi in eccesso, è bene sapere che esistono contapassi in grado ormai di fare il calcolo anche di quante calorie abbiamo perso a fine allenamento…

Volete saperne di più su questo piccolo portento? Proviamo a fare qualche piccolo approfondimento insieme.

Cosa è un contapassi

Il contapassi, chiamato anche pedometro da polso, è un oggetto nato con la funzione di misurare quanti passi vengono fatti dalla persona che lo indossa in un determinato lasso di tempo. Più i tempi avanzano e più i miglioramenti tecnologici sono evidenti ed infatti, gli ultimi modelli di contapassi riescono anche a calcolare la distanza percorsa in totale per il tempo che è stato impostato all’inizio della vostra prestazione atletica e la velocità con cui avete camminato.

Come si può indossare il contapassi senza che sia di intralcio durante l’attività fisica? Le opzioni sono fondamentalmente due: portarlo a mo’ di orologio allacciato al polso grazie al cinturino con cui viene sempre venduto, oppure agganciarlo alla cintura o ad un altro orpello, attraverso l’apposito gancio di cui è dotato.

Soprattutto per i camminatori al livello “dilettanti allo sbaraglio”, questo accessorio sportivo può rivelarsi davvero utile per monitorare gli step iniziali e i progressi successivi poiché è di facile uso e consultazione.

Inoltre, non va sottovalutato un aspetto estremamente importante: esistono modelli di contapassi per tutte le tasche! Da quelli più semplici (ma comunque funzionali), a quelli più avanzati e tecnologici. Ci sono anche altri modelli che possono consigliare il tipo di andatura da mantenere, dopo aver analizzato la pressione del proprio passo sul terreno.

Inizialmente, questo aggeggio era bisfrattato perché considerato irrilevante nell’attività fisica e totalmente inutile per registrare i vari miglioramenti apportati. In un secondo momento, se ne sono capite le potenzialità ed è stato riscoperto e poi diffuso a macchia d’olio. Basti pensare che gli stessi medici, in caso di pazienti dall’età matura che quindi non possono sottoporsi ad esercizi fitness intensi, consigliano di usare il contapassi per essere certi di camminare il giusto ammontare al giorno.

Non bisogna dimenticare che anche l’occhio vuole la sua parte e, da che mondo è mondo, il bello vende. Ecco quindi, che accanto all’utilità, si vedono diversi design più o meno piacevoli, colorati, multimateriale, ecc. con cui vengono proposti questi pedometri da polso. Oltre all’apparenza dell’oggetto in sé, in alcuni modelli è possibile predisporre delle funzionalità accessorie che rendano più piacevole il vostro esercizio (si spera) quotidiano, come per esempio la radio.

Ma quanto può essere preciso un contapassi? Come abbiamo già visto nelle righe precedenti, un contapassi può misurare durata, frequenza, distanza e ritmi del nostro allenamento. Dobbiamo però considerare che questo strumento è pur sempre un meccanismo elettronico quindi alle volte, potrebbe perdere per strada qualche passo o qualche battito cardiaco ma, già i modelli più recenti ovviano a tali problematiche, grazie alla loro connessione GPS.

I migliori contapassi

Quale contapassi sarebbe meglio scegliere tra i tantissimi modelli disponibili sul mercato? Allora, innanzitutto dobbiamo sapere che tipi di pedometri esistono, decidere quale possa fare più al caso nostro e quindi per avere qualche idea in più, un primo giro esplorativo sul web potrebbe sicuramente essere di grande supporto. Contapassi da polso, Bracciali Fitness, Pedometro di precisione, Smartband, sono i sinonimi con cui potrete cercare su internet o chiedere consigli nei negozi. Potremmo chiederci se il contapassi sia adatto a tutti oppure se ci siano delle raccomandazioni da tenere a mente e perciò potremmo dire semplicemente che questo strumento risulta essere adatto a:

  • Persone di ogni età, dai bambini agli anziani.
  • Che si allenano con cognizione di causa sulla distanza percorsa
  • Persone che vogliono tenere sotto controllo la velocità della propria corsa
  • I principianti che non vogliono esagerare con lo sforzo durante l’allenamento
  • Chi vuole monitorare con esattezza l’ammontare delle calorie bruciate durante lo sforzo

E allora, per chi risulta essere inadatto questo strumento? Sicuramente per chi deve tenere sotto controllo lo sforzo fisico e chi vuole monitorare i battiti cardiaci a seguito di problematiche inerenti. In tali casi particolari è sempre meglio non allenarsi da soli ma, farsi seguire da un professionista. Nel caso in cui aveste intenzione di camminare giornalmente solo per fare un po’ di semplice movimento giornaliero, potete usare il contapassi senza problemi.

E adesso veniamo al punto cruciale e cioè a quali modelli potete trovare sul mercato al momento. Che siano iperteconologici pseudo orologi da polso, o più basic e ipercolorati, avrete comunque l’imbarazzo della scelta ed è proprio per questo motivo che facciamo diretto riferimento all’e-commerce di Amazon il quale ci garantisce massima trasparenza nell’acquisto, nell’evasione del pacco, nella sua tracciabilità, nella spedizione e nella politica di reso in caso di articolo danneggiato. Navigando sul sito, ecco quali sono i migliori contapassi disponibili:

  • NAKOSITE PB 2433 è uno dei migliori contapassi sul mercato, di fascia media e permette di monitorare: calorie, distanza percorsa. Dispone di un monitor del sonno ed ha la forma di un vero e proprio orologio da sport con una fibbia migliorata. Non supporta la tecnologia multimediali (Bluetooth, applicazioni, ecc)ed ha impostazioni di facile consultazione. Il colore di serie è nero ed ha 365 giorni di garanzia. Come Bonus è compreso un Ebook di Fitness in inglese.
  • NAKOSITE pedometro 3D , è un contapassi basic che dispone di cinghia e clip, calcola la distanza della camminata in chilometri e in miglia, le calorie bruciate, traccia le prestazioni quotidiane, ha 30 giorni di memoria, tecnologia basati su sensori, modello in bianco e display digitale di facile lettura, 365 giorni di garanzia. In più, c’è in allegato un eBook gratuito per il fitness.
  • OMRON Walking Style IV Contapassi, Blu. E’ un contapassi 3D, con la modalità per la singola passeggiata (action). Piccolo e poco ingombrante permette di calcolare i passi giornalieri e le calorie bruciate, regolando l’andatura e la distanza. Ha l’orologio integrato ed una memoria per 7 giorni. Batteria e cordino sono inclusi.
  • Fitness Tracker IP68 è impermeabile tanto da essere utilizzabile anche per chi pratica nuoto o al mare ma l’acqua calda lo danneggia. Questo modello è un cardio frequenzimetro con funzioni di condivisione. Può monitorare passi, distanza percorsa, calorie bruciate, e condividere i dati delle tue attività quotidiane sui social networks. E’ dotato di un monitor del sonno, sveglia e può essere collegato all’applicazione gratuita “Lifesense” (disponibile su PlayStore). Attraverso la vibrazione, dà notifica di ricezione chiamate e sms, se collegate con il bluetooth(4.0) il dispositivo. Batteria (ricaricabile in 1 ora) più lunga e compatibilità più ampia. Sistema di supporto: iOS 8,0 o superiore, Android 4,3 o superiore.
  • Fitness Tracker, Willful Activity Tracker è un cardiofrequenzimetro che monitora le calorie bruciate, la distanza percorsa, il sonno, la frequenza cardiaca (grazie al sensore HR) ed è compatibile con Android 4.4 e successivi, così come con iOS 7.1 e successivi.. Il prodotto non può funzionare con smartphone Windows, iPad, PC o tablet . Consente, attraverso la sua vibrazione, di registrare le notifiche per messaggi, chiamate, notifiche app e controllo remoto della fotocamera. Possibilità di ascoltare la musica, impostare l’allarme anti-smarrimento ed il sistema trova telefono. Il prodotto non è impermeabile.

7 esercizi in 7 minuti

In realtà possiamo cominciare col dire che non esistono esercizi specifici per migliorare l’uso del contapassi perché potete indossare questo accessorio sia per allenarvi, che per camminare velocemente, oppure per passeggiare. Ulteriori contesti in cui si può utilizzare il pedometro è la palestra. Per i più allenati, non sarà una novità impiegare il contapassi mentre si suda e si fatica su quei macchinari diabolici come il tapis roulant. Detto questo, dobbiamo aggiungere che la vita quotidiana ci impone la corsa continua contro il tempo quindi, se non vogliamo fare attività fisica solamente metaforica, proviamo a vedere come impiegare 7 minuti per soli 7 esercizi:

  1. Camminare a passo veloce. Il primissimo passo per iniziare un qualsiasi allenamento è sicuramente quello di iniziare in maniera graduale. Camminate ed alternate qualche affondo in avanti dedicando il primo minuto a questo esercizio.
  2. Jumping Jack. Sono dei saltelli sul posto (se volete potete farli anche in avanti, di modo che il contapassi registri l’aumento dei passi compiuti) divaricando e richiudendo le gambe.
  3. Plank. Per questo esercizio, il contapassi in realtà non serve perché si svolge fermi sul posto. Ci si sdraia per terra, su di un fianco, appoggiando il gomito e tutto l’avambraccio i quali serviranno da fulcro (insieme alla parte laterale dei piedi) quando dovrete tirare su tutto il corpo, mantenendo la posizione.
  4. Addominali. Rimanendo sempre a terra, pancia in su, gomiti aperti, mani dietro la nuca e sollevate la parte superiore del corpo mentre espirate.
  5. Flessioni con rotazione. Questo esercizio è molto intenso ma regala grandi soddisfazioni. Non dovete mai staccare i piedi da terra e provate a ruotare il tronco alternativamente a destra e poi a sinistra.
  6. Corsa sul posto. una volta che vi sarete rialzate, bisogna che vi rimettiate in moto con un minuto di corsa sul posto.
  7. Camminata media. Come ultimo minuto di allenamento, ci avviciniamo gradatamente al rilassamento con una camminata dalla media andatura…

Infine, qualche bel minuto di respirazione e stretching… ve lo siete guadagnato!

Scritto da Claudia D'Agostino
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Gf Vip: puntata speciale dopo la finale con Blasi e Toffanin

Carlos Corona ha gravi problemi di salute: sfogo della Moric

Leggi anche
  • allenamento amrap cos'èCos’è l’allenamento Amrap: come si svolge, benefici e alcuni consigli utili

    Strettamente legato alla disciplina del crossfit, l’allenamento Amrap promette risultati in poco tempo. A patto però che ci sia costanza negli esercizi.

  • IannoneAndrea Iannone: “Sto male dentro senza la moto”

    Andrea Iannone in questo momento ha scelto la pista da ballo. Ha ammesso di sentire la mancanza della moto e di voler tornare in sella.

  • home fitness esercizi braccia e spalleHome fitness, i migliori esercizi per braccia e spalle

    Ancora in smart working? Per fortuna, contro la vita sedentaria, esiste l’home fitness! Ecco alcuni esercizi utili per tonificare le braccia e le spalle.

  • crossfit donnaCrossfit: i migliori accessori per donna

    Per praticare una disciplina come il crossfit donna, sono necessari una serie di accessori, tra cui una canotta e i leggins, oltre agli attrezzi utili.

Contents.media