Borsa da mare Saint Barth: come lavarla per farla durare più a lungo

Scopriamo insieme come lavare la borsa da mare Saint Barth, una tra le più amate.

Scopriamo insieme come lavare la borsa da mare Saint Barth, una tra le più amate. Per riuscire a farla durare più a lungo e a sfoggiarla per diverse estati, è importante capire come prendersene cura.

Come lavare la borsa da mare Saint Barth per farla durare più a lungo

La borsa da mare è senza dubbio uno degli accessori più amati dalle donne durante l’estate. Una compagna di avventura, tra giornate al mare e in piscina, che tende spesso a rovinarsi proprio per via degli agenti esterni. La borsa da mare solitamente viene appoggiata ovunque, va incontro a salsedine, cloro e raggi solari, sempre pronta a svolgere alla perfezione il suo lavoro, ma con un grande bisogno di attenzione e cura se si vuole farla durare più a lungo. Le borse da mare Saint Barth sono tra le più amate in assoluto ed è sempre importante cercare di capire come lavarle per riuscire ad usarle al meglio senza mai rovinarle. La cosa più importante da fare è sempre quella di leggere le istruzioni riportate sull’etichetta, perché a seconda del tessuto di cui è composta la borsa, si può procedere in modo diverso. Quelle di stoffa, per esempio, possono essere lavate a freddo, massimo a 30°, ma quelle in vimini ovviamente devono essere trattate in modo molto diverso.

Come lavare la borsa da mare Saint Barth: i consigli a seconda del tessuto

Prima di qualsiasi tipo di lavaggio, ricordiamo che è importante non solo svuotare la borsa dagli oggetti che contiene, ma anche ricordarsi di capovolgerla per eliminare tutti i rendi di sabbia. Se la borsa è di stoffa e sono presenti delle macchie, si può versare una goccia di detersivo per piatti sull’alone, per poi strofinare con delicatezza e lasciar agire per qualche minuto. A questo punto si può lavare la borsa in lavatrice, a freddo o a bassa temperatura, ricordando sempre di leggere prima l’etichetta. Se la borsa è colorata ricordatevi di non farla asciugare sotto i raggi diretti del sole. La borsa di vimini, tra le più amate durante l’estate, sono quelle più difficili da pulire. Dopo aver eliminato i residui di sabbia, è importante passare sulle superfici una spazzola dalle setole morbide per rimuovere ogni granello. A questo punto potete spruzzare un po’ di grassatore su una spugnetta umida e passarla sulla borsa, per poi sciacquare bene con un panno umido e lasciar asciugare all’aria aperta. Non è così complicato, ma sicuramente è un po’ più difficile rispetto al lavaggio in lavatrice. Ovviamente è importante ricordare che oltre a lavare la borsa, non troppo spesso, bisogna anche cercare di prendersene cura, evitando di usarla in modo scorretto o sporcarla troppo. A tal proposito è fondamentale ricordare di chiudere bene le creme e gli olii solari.

Scritto da Alice Sacchi

Lascia un commento

Leggi anche
Contentsads.com