Notizie.it logo

Capelli sfibrati? Ecco gli errori che si commettono con la piastra

Capelli sfibrati? Ecco gli errori che si commettono con la piastra

Per evitare che i capelli si danneggino e siano sfibrati, bisogna ridurre l'utilizzo intensivo di piastre e phon e scegliere i modelli adatti.

Se hai i capelli sfibrati e rovinati molto probabilmente stai sbagliando qualcosa nell’utilizzo della piastra o del phon. Un utilizzo intensivo e scorretto degli styler può danneggiare le struttura del capello a partire dalla punta, quindi dovresti cambiare qualcosa nelle tue abitudini rispetto alla cura dei capelli. La prima cosa da fare è prendere in considerazione un buon prodotto, come le piastre GHD, perché sono realizzate in ceramica e utilizzano formule per proteggere il capello anche ad alte temperature. Se utilizzi styler vecchi e mal funzionanti il rischio è quello di bruciare le punte e inaridire tutta la chioma. Chiaramente un buono strumento è solo uno dei tanti accorgimenti che riguardano la cura del capello.

Quando usare la piastra e quando il phon?

Sul catalogo di Feel Your Look sono mostrati i prodotti GHD divisi per phon, piastre e arricciacapelli. Questi sono da utilizzare a seconda del tipo di capello e della lunghezza. Per esempio se hai capelli molto spessi, folti e lunghi sarà buona norma asciugarli per bene con il phon e procedere alla finitura della piega con una piastra larga. Se hai un capello riccio o mosso meglio dare più spazio alla piega e alla spazzola senza stressarlo e trattandolo con opportuni protettori e oli protettivi. Se hai un capello liscio e fino, invece, la piastra potrà servire a dare ordine alla chioma ma di base questo tenderà a stare liscio e disciplinato con una semplice asciugata a testa in giù. In questi casi la piastra andrebbe usata con moderazione, così come l’arricciacapelli, perché l’alta temperatura potrebbe bruciare irrimediabilmente il capello se non si è pratici di styling e piega.

Prodotti e cura del capello durante il lavaggio

Anche il lavaggio è una parte rilevante per la cura del capello e i prodotti utilizzati sono tanto importanti quanto gli styler. Per esempio un buono shampoo dovrà essere accompagnato da una buona maschera periodica e da un olio protettivo per piastra e phon se hai l’abitudine di lisciarti sempre i capelli. Anche la spazzola dovrà essere scelta con cura perché dovrebbe variare in base alla tipologia di capello. Se hai capelli ricci e crespi meglio usare denti larghi e comodi per non strapparli o spezzarli. Al contrario usa i denti stretti per capelli lisci e fini e facili da pettinare. Sarebbe opportuno trattare i capelli anche con piccole cure periodiche a base di cheratina o sostenere la loro crescita badando anche a ciò che mangiamo e allo stile di vita che conduciamo. Una chioma sana, infatti, è il risultato di una vita salutare che passa anche e soprattutto dal nostro intestino. Se capelli e unghie sono deboli, molto probabilmente dovrai rivedere le tue abitudini alimentari e di consumo delle proteine, che sono uno dei composti organici fondamentali per la salute della chioma. Per questo argomento delicato, ci si può rivolgere un medico anche per farsi consigliare un buon integratore alimentare da abbinare alla tua alimentazione.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche