I rischi della Silhouette challenge su TikTok: tutti i dettagli

Che cos'è la Silhouette Challenge, il nuovo trend su TikTok, e quali pericoli si corrono divulgandola in rete.

Negli ultimi anni si è sentito parlare molto di sfide pericolose sui social network: l’ennesima è la Silhouette Challenge su TikTok, che espone gli utenti ad alcuni rischi, come quello di mostrare involontariamente nudità e dettagli intimi.

Silhouette challenge TikTok: i rischi

La nuova sfida in voga su TikTok è la silhouette challenge. Si tratta di filmarsi, nel breve tempo a disposizione per i video da pubblicare sul social network cinese, mentre si esegue un balletto. La particolarità della challenge sta nel fatto che bisogna riprendersi in controluce e applicare un filtro rosso che oscura la silhouette, mostrando il corpo in ombra e quindi evidenziando le forme e le curve del corpo. Fin qui tutto bene, se non fosse per il fatto che molti utenti di TikTok si riprendono e postano in rete il video decidendo di mettersi in intimo oppure totalmente nudi.

Questo perché ovviamente, spogliandosi dei vestiti, si mettono ancor di più in evidenza le forme e le sinuosità del corpo.

Non molti sanno che, come molte altre challenge scatenatesi su TikTok, la sfida nasconde alcuni rischi da evitare assolutamente. Il pericolo, per quanto riguarda la silhouette challenge, è che il filtro possa essere invertito e mostrare i dettagli intimi del corpo. Basta infatti usare dei programmi di fotomontaggio e fotoritocco per rischiarare le parti in ombra, annullando il filtro: nel caso in cui la challenge venga fatta in intimo o nudi, si potrà quindi disvelare tutto del corpo in questione e mostrare dettagli che l’utente voleva celare.

Il problema più grande è il fatto che online ci sono numerosi tutorial su come annullare il filtro della silhouette challenge e molti utenti che sanno farlo divulgano in rete i video rischiarati. Attenzione quindi a questa nuova sfida potenzialmente pericolosa e a come la si svolge.

silhouette challenge

LEGGI ANCHE: Cos’è l’app Kuaishou: tutto sulla rivale di TikTok

Come prevenire i pericoli della rete

Tutelarsi dai pericoli della rete oggi si rivela importante per preservare la propria privacy ma anche quella dei minori. Ci sono infatti alcune accortezze da osservare per tutelare i ragazzi che usano i social quasi inconsapevolmente. Negli ultimi anni numerose sono state le sfide in rete che hanno portato i più giovani ad essere bullizzati oppure addirittura a sottoporsi a delle prove che ne hanno provocato la morte. Blue Whale, Johnatan Galindo e la challenge del soffocamento sono solo alcuni esempi.

Indubbiamente il modo più facile per sottrarsi ai pericoli della rete e ai rischi delle challenge in voga è conoscerne tutti gli aspetti, parlarne e approfondire l’argomento. In questo modo se ne conosceranno i pericoli e le eventuali conseguenze dannose. Nel caso in cui si venga a conoscenza di sfide particolarmente e palesemente dannose, è necessario denunciarle alla Polizia Postale.

Ovviamente non tutte le sfide su TikTok e sul web sono potenzialmente pericolose. Ce ne sono anche alcune che divulgano messaggi importanti e consapevolezza, pregiandosi del contatto che i giovani hanno con i social: un esempio è la challenge contro il revenge porn.

Scritto da Megghi Pucciarelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Mario Draghi al Quirinale, il palinsesto tv cambia: le variazioni

Selvaggia Lucarelli contro Tiziano Ferro: “Da evasore a testimonial”

Leggi anche
  • fabrizio corona incidente stradaleFabrizio Corona, incidente stradale sull’A1: “Bene, ma non benissimo”

    Fabrizio Corona, incidente stradale sull’A1 con la fidanzata Sara Barbieri: come stanno?

  • blue mondayBlue Monday: come sopravvivere al giorno più triste dell’anno

    Il Blue Monday è stato definito il giorno più triste dell’anno. Scopri che cos’è, perché siamo tutti giù di morale e come fare per difendersi!

  • plastica monouso divieto 14 gennaioPlastica monouso vietata dal 14 gennaio 2022: cosa verrà eliminato

    A partire dal 14 gennaio 2022 la plastica monouso sarà vietata per legge: una decisione presa per tutelare non solo l’ambiente, ma anche la salute.

  • barbie ida b wellsIda B. Wells diventa una Barbie per “Inspiring Women”

    La Mattel dedica una delle sue Barbie del progetto “Inspiring Women” ad Ida B. Wells. Ecco chi era l’attivista afroamericana.

Contents.media