Rai, Mediaset e le altre, la solita solfa. Pensieri in libert… (prima parte)

[Questa Š la prima parte di una lunga riflessione che ho suddiviso in tre post.]

Mah, non so neanche come dovrei prenderla, ‘sta notizia. Io ve la giro, poi ci ragioniamo un attimo usando lo stream of consciousness, passando dal particolare al generale.

Allora: il TG5, il caro Tg5, l’eroico TG5, il prestigioso TG5, l’altra sera ha piazzato un servizio di non so quanti minuti in cui spiegava che, ohib•, Raitre attacca Berlusconi.

Ma v…? Opporcavacca. Volete dirmi che Raitre Š una roccaforte rossa? Mica lo sapevo. Grazie per avermi informato. Il bello Š che per affermare questo basilare concetto hanno tirato su un intero servizio, togliendo probabilmente spazio a notizie che magari avrebbero potuto fare pi— comodo allo spettatore.

E il TG5 che attacca Raitre, e Striscia che accusa Bonolis, e Vespa che parla di Santoro, e Santoro che parla di Feltri, e la Clerici che se la prende con Gerry Scotti, e tu sei brutto e tu sei comunista e tu sei falso e questo e quello e quell’altro…

Ouh, basta. Quand’Š che la finite? Come diceva Beppe Grillo (il comico, non il santone/politico) in un monologo di millenni fa: “Si telefonassero, e non rompessero i coglioni a noi“.

Invece no, ‘sta gente non si stanca mai. Stan l a farsi le pulci, ad insinuare, a rinfacciarsi le cose. Usano continuamente il mezzo pubblico per scopi privati, per farsi le guerre di religione tra potentati. La tv, diobono, nasceva con altri intenti.

Nasceva per unire ed avvicinare: gli italiani del dopoguerra hanno imparato la lingua italiana grazie ad essa. Oggi quel principio Š svanito. L’hanno strumentalizzata talmente tanto, da ogni parte e ad ogni livello, che ormai non ci ricordiamo nemmeno pi— cosa significa guardare una “sana” tv.

La politica te la infilano ovunque. Creano allarmismi per controllarti meglio, perchŠ la gente spaventata Š pi— facile da indirizzare. Non fanno pi— cronaca, fanno gossip. Non spiegano pi— cosa succede nel mondo (chiss… poi se l’hanno mai fatto), ma fanno a gara per dirti che quella gran dama di Ruby Š arrivata in Ferrari ad un megaparty in discoteca. Che cazzo gli vuoi rispondere, tu che magari ti fai il mazzo per mille euro al mese? Roba che ti vien voglia di urlare.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • NetflixNetflix blocca la condivisione di password e account

    L’aveva anticipato e sta avvenendo: Netflix sta attuando il blocco di condivisione di password e account, scatenando una serie di reazioni negative

  • MandrakeChi è Mandrake? Tutto sull’influencer brindisino

    Mandrake, nome d’arte di Giuseppe Ninno, è brindisino doc che ha conquistato il grande pubblico dei social grazie alla verità raccontata in chiave comica

  • Simone DominiciChi è Simone Dominici? Tutto sull’amministratore delegato di KIKO

    Il nuovo amministratore delegato di KIKO MILANO è Simone Dominici: uomo dalla carriera professionale ricca e importante, Dominici dimostra il suo talento

  • Ebrei giornata della memoriaEbrei e Olocausto: come venivano vestiti i prigionieri

    La terribile parentesi storica dell’Olocausto ha segnato il mondo intero. Tra simboli, divise e tatuaggi sulla pelle, i prigionieri erano “catalogati”.

Contentsads.com