Dot make up: come creare il puntino sotto gli occhi

Come creare il dot make up? Scopriamolo insieme.

Come creare il dot make up, ovvero il puntino sotto gli occhi? Scopriamolo insieme all’interno di questo articolo.

Dot make up: di che cosa si tratta?

Di grande tendenza, nell’ultimo anno, il dot make up, ovvero il puntino sotto gli occhi. Questa tendenza ha reminiscenze nell’iconografia indiana ed è nata nel corso degli anni Settanta, fino a diventare di grande tendenza, soprattutto nello street style, nell’ultimo anno. Tra coloro che hanno provato il dot make up, dopo una settimana hanno giurato di non poterne più fare a meno, questo trucco permette infatti di ingrandire gli occhi, oltre a essere davvero molto facile da realizzare. Vediamo infatti adesso insieme come fare per realizzare il dot make up.

Puntino sotto gli occhi: come creare il dot make up

Come abbiamo appena visto, il dot make up è nato negli anni Settanta anche se è divenuto di grande tendenza soprattutto nell’ultimo periodo. In grado di donare uno sguardo magnetico e di ingrandire gli occhi, il dot make up è scelto oggi da tantissime donne. Ma, come si realizza? Vediamolo insieme. Innanzitutto va detto che realizzare il dot make up è davvero molto semplice e anche veloce. Per farlo basta semplicemente un eyeliner con la punta arrotondata, anche in formato pennarello e punta in feltro, oppure con una matita Kajal ben appuntita. Solitamente si realizza utilizzando il colore nero ma nulla vieta anche di osare usando altre colorazioni. Per realizzare il dot make up, basta disegnare un puntino al centro della palpebra inferiore del nostro occhio. Per chi lo desidera si possono anche disegnare più puntini. Inoltre, è possibile anche scegliere la posizione del puntino, solitamente si fa appunto al centro ma si può fare anche sia verso l’angolo dell’interno dell’occhio sia verso l’esterno. L’unica è provarli tutti e vedere qual è la posizione migliore dove realizzare il puntino per i nostri occhi. Per quanto riguarda il resto del trucco occhi, potete farlo come siete soliti fare, tenendo conto che potete tranquillamente tralasciare l’utilizzo degli ombretti. Il puntino di per sé è in grado di donare enfasi all’occhio.

Oltre che con l’eyeliner o con la matita, il dot make up si può realizzare anche strass e perline applicate in modo singolo oppure in successione.

Dot make up: a chi sta bene?

Il puntino sotto gli occhi è quindi un modo per rendere lo sguardo magnetico oltre che per ingrandire gli stessi occhi. Ma, a chi sta bene? Generalmente il dot make up sta bene a tutte, anche se comunque bisogna tenere conto di alcune cose. Coloro infatti che hanno un contorno occhi molto marcato o presentano occhiaie profonde è meglio che non realizzino questo trucco, proprio perché andrebbe solo a evidenziare maggiormente queste cose. Inoltre è sconsigliato per chi ha gli occhi tondi e sporgenti, perfetto invece per chi ha gli occhi piccoli o quelli a mandorla.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI DONNEMAGAZINE.IT

Filler alle labbra: 10 cose da fare subito dopo

L’importanza di una corretta skincare routine e i suoi benefici sul lungo termine

Scritto da Sara Guglielmetti

Lascia un commento

Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com