Pistola per massaggio: cos’è, a cosa serve e come si usa

Soffri spesso di dolori muscolari o piccole contratture? Forse ti può essere d'aiuto la pistola per massaggio che ti aiuterà ad alleviarli.

Piccoli dolori muscolari o contratture sono disturbi molto comuni in tutte le donne, indipendentemente dallo stile di vita adottato. E se non è sempre facile trovare il tempo per concedersi una vera e propria seduta da una massaggiatore professionista, un valido aiuto è dato dalla pistola per massaggio.

Pistola per massaggio: cos’è e come si usa

La pistola per massaggio è l’alternativa self-help delle sedute di massaggi professionali, ma di cosa di tratta esattamente? Le pistole per massaggio, dette anche a percussione, sono dispositivi elettrici che ci permettono di compiere massaggi su alcune parti del corpo attraverso un movimento meccanico particolare. Questo strumento va quindi a picchiettare la zona interessata con piccoli colpi ravvicinati, mimando così il tipico movimento di un massaggio. La pistola per massaggio può essere utilizzata in diverse parti del corpo grazie alle testine intercambiabili: esempi sono collo, spalle, schiena ma anche sulla zona inferiore del corpo, come gambe e piedi.

Pistola per massaggio: quando usarla

Doverosa precisazione è che l’utilizzo di questo strumento non può sostituire una seduta di fisioterapia e quindi non è il rimedio più corretto per disturbi seri che richiederebbero l’intervento di uno specialista. La pistola per massaggio potrà essere usata più semplicemente per alleviare piccoli dolori muscolari o le forme di irrigidimento che ci infastidiscono nella nostra vita quotidiana. Si tratta quindi di un valido rimedio casalingo utile ad esempio per i classici irrigidimenti di collo e spalle che si avvertono dopo ore di lavoro seduti alla scrivania.

Un’altra situazione in cui possiamo usare la pistola per massaggio è prima di fare attività fisica, per limitare il rischio di infortuni, e dopo la sessione di allenamento per migliorare la ripresa muscolare.

Pistola per massaggio: come sceglierla

Se in commercio se ne possono trovare molte, per scegliere quella più adatta conviene conoscerne le caratteristiche fondamentali e magari dare una sbirciata alla recensioni di chi ha già acquistato quel modello.

Per l’acquisto è consigliabile tener presente:

  • le testine interscambiabili: di norma ogni pistola ha in dotazione diverse testine per massaggiare le variate zone del corpo. Può essere quindi sicuramente utile verificare che il modello prescelto disponga di una specifica testina per la zona che vorresti trattare maggiormente;
  • la velocità: le pistole per massaggio in commercio hanno motori a velocità diverse: i più potenti possono erogare fino a 3500 percussioni al minuto;
  • la durata della batteria: in genere i modelli in vendita variano da una durata di 3 ore a una massima di 8 ore. Anche a seconda dell’utilizzo che ne farai, valuta che la pistola prescelta ti consenta più cicli di utilizzo.
  • altri parametri da valutare come la silenziosità ma anche la forma: potrà risultare più facile compiere il massaggio optando per un modello leggero e facile da impugnare.
Scritto da Evelyn Novello
Tag
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Come igienizzare le unghie combattendo virus e batteri: i consigli

Olio di mandorle dolci, a cosa serve: proprietà e benefici

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.