Pfizergate, laboratorio accusato di aver falsificato i dati sul vaccino

Il laboratorio incaricato dalla Pfizer di valutare l'efficacia dei vaccini è stato accusato di falsificazione dei dati.

Il laboratorio incaricato dalla Pfizer di valutare l’efficacia dei vaccini è stato accusato di falsificazione dei dati. Lo ha svelato un articolo del British Medical Journal e su Twitter si è scatenato il #Pfizergate. 

Pfizergate, laboratorio accusato di aver falsificato i dati sul vaccino

Il gruppo di ricerca Ventavia, incaricato dalla Pfizer di valutare l’efficacia del suo vaccino, ha ricevuto accuse di “falsificazione dei dati” e “ritardi sul monitoraggio degli effetti collaterali“. Lo ha svelato un articolo del British Medical Journal, scritto dal giornalista investigativo Paul D. Thacker. Su Twitter si è già scatenato il #Pfizergate. Nel lavoro svolto da Ventavia, azienda texana specializzata in sperimentazioni cliniche, ci sarebbero state molte mancanze, che sono state denunciate alla Food and Drug Administration (Fda) da una testimone interna all’azienda. 

Pfizergate, laboratorio accusato di aver falsificato i dati sul vaccino: la testimone

La fonte principale dell’articolo del British Medical Journal è una ex impiegata di Ventavia, Brooke Jackson, che ha lascorato per due settimane ai test del vaccino Pfizer/BioNTech. La donna è stata testimone di molti fatti strani, di molti “errori”, come problemi di etichettura che hanno inevitabilmente compromesso il sistema di valutazione in “doppio cieco”. La Jackson ha deciso di diventare testimone di quanto accaduto, denunciando anche alla Fda. 

Pfizergate, laboratorio accusato di aver falsificato i dati sul vaccino: “Sopraffatti dal volume di problemi riscontrati”

Le fonti hanno svelato al British Medical Journal che la società texana ha deciso di impiegare vaccinatori che non erano stati formati adeguatamente. Inoltre, è stata molto lenta nel seguire gli eventi avversi riportati nello studio cardine di fase III di Pfizer. “Il personale che ha condotto i controlli di qualità è stato sopraffatto dal volume di problemi riscontrati” è stato scritto sul British Medical Journal. 

Scritto da Chiara Nava
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
  • PensioniCalderone sulle pensioni: “Prendiamo Quota 41 come riferimento”

    La ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Marina Calderone, ha parlato dei prossimi interventi sulle pensioni: a riferimento Quota 41

  • Catherine DahmerCatherine Dahmer: chi era la nonna di Jeffrey Dahmer

    Catherine Dahmer era la nonna di Jeffrey Dahmer, serial killer e cannibale, di cui si è parlato anche nella famosa serie Netflix.

  • Sabrina MinardiVatican Girl: chi è Sabrina Minardi

    Sabrina Minardi è stata legata per ben dieci anni ad Enrico De Pedis, Boss della Banda della Magliana, conosciuto come Renatino.

  • Renatino De PedisVatican Girl: chi è Renatino de Pedis

    Enrico De Pedis, conosciuto come Renatino, è stato il boss della Banda della Magliana, ucciso nel 1990 a Campo de’ Fiori.

Contentsads.com