Chi è Mauro Situra: curiosità sul parrucchiere delle dive

Mauro Situra, il parrucchiere delle dive. Ecco quello che dovete sapere sul "nuovo Aldo Coppola": carriera, vita privata e curiosità

Mauro Situra è ormai conosciuto come il “parrucchiere delle dive”. Questa nomea, gli è stata attribuita a ragion veduta visto che le sue mani hanno toccato le più belle chiome dello star system. Alcuni lo definiscono anche “il delfino di Aldo Coppola” o comunque, non fanno che elogiare la tecnica e l’estro artistico che lo hanno reso celebre.

Modelle, presentatrici televisive, stiliste, attrici e cantanti: tutti ormai non possono fare a meno di lui. Vogliamo però scoprire insieme qualche informazione in più sulla sua vita privata e com’è stata la sua carriera sin dagli albori,l nel mondo delle acconciature? Allora, scopriamo insieme chi è davvero Mauro Situra.

Mauro Situra

Mauro Situra è uno di quei parrucchieri i quali, nonostante la sua fama lo preceda, non sta lì a vantarsene e a far lavorare al posto suo mille assistenti sotto il suo nome.

Mauro Situra è uno di quei professionisti che ama fare le cose in prima persona.

La sua tecnica di taglio sembra declinarsi all’infinito, rinnovandosi di volta in volta, testa dopo testa. Testimonial artistico Go Coppola, Mauro Situra si è sempre fatto apprezzare per il suo stile e la sua eleganza. Il successo non gli è piombato addosso così per caso, ma è stato frutto di svariati anni di studio e pratica, portati avanti con una determinazione e passione senza limiti.

Vita privata

Molto riservato circa la sua vita privata, l’hairstylist mostra solo qualche scatto su Instagram in cui sembra essere in amorevole compagnia di quello che sembra essere il suo partner, un altro parrucchiere della scuderia Coppola, che risponde al nome di Carlo di Marzo.

Carriera

Mauro Situra dice del suo successo: “I vip hanno dato molto adito alla mia carriera. Ma il mio successo sono stati Facebook e Instagram. La comunicazione adesso è molto social, sono cresciuto del 40% rispetto allo scorso anno in termini di lavoro. Sul mio profilo ci sono foto e video fatti a clienti normali, con colore top, e tutto questo crea maggior importanza al mio lavoro. Il vero successo per me è questo, non tanto il vip. Bello vedere i clienti che si emozionano quando mi vedono. La gente cerca me perché vede in me il personaggio, non perché lavoro con i personaggi. Nonostante il successo mi dedico alla realtà delle donne nei miei show, mi piace girare il mondo anche per vedere come si comportano le donne nel mondo e captare la realtà per poi reinterpretare in chiave italiana.”

Invece, parlando di come sia riuscito a fare della propria passione il lavoro per la vita, dice: “Non è stato facile muovere i primi passi nella vita in un ambiente dove il disagio, e la durezza che ne deriva, era l’unico patrimonio su cui contare. No, non faceva per me la scuola per metalmeccanici alla quale ero stato indirizzato. Non faceva per me fingere di essere quello che non ero. Io sognavo la bellezza, l’armonia. In realtà, fin da ragazzino io avevo un chiodo fisso: lavorare da Aldo Coppola. Ma volevo arrivarci con una base solida, non da shampista. Mi sentivo pronto per la grande sfida. Il momento in cui – attraverso Fiorello, al quale sarò eternamente grato – taglio i capelli a Paola Barale, la sera dopo la firma del contratto per Buona Domenica”. La linea realizzata per la bionda conduttrice diventa in men che non si dica un vero cult dell’immagine. Ma il bello è che lei, abituata ai capelli lunghi che la facevano assomigliare tanto a Madonna, si guarda allo specchio e piange. Ancora non sapeva che sarebbe stato proprio quel dettaglio del look a farne un personaggio ammirato ed imitato. Quella sarebbe stata la sua fortuna… E, sinceramente, anche la mia”.

Scritto da Claudia D'Agostino
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Chi è Megan Rapinoe: curiosità sulla calciatrice statunitense

Chi è Roberto Rossellini: curiosità sul figlio di Isabella

Leggi anche
Contents.media