Marco Mingardi: chi è il vincitore di Tu sì que vales

Arriva da Nettuno, ha 54 anni e si chiama Marco Mingardi: cantante e imitatore, ha vinto Tu sì que vales con La sera dei miracoli di Lucio Dalla

Sabato 19 novembre 2022 è andata in onda su Canale 5 la finale di Tu sì que vales; a vincere il noto talent è stato Marco Mingardi, cantante imitatore che ha conquistato il grande pubblico con la sua imitazione del grande Lucio Dalla con La sera dei miracoli.

Marco Mingardi: chi è il vincitore di Tu sì que vales

Su Instagram si definisce artista ed effettivamente è proprio così. Marco Mingardi, 54 anni di Nettuno, provincia di Roma, è un cantante imitatore dal timbro molto particolare, in grado di assumere diverse sfumature in base all’artista che decide di imitare. La sua è una vera e propria dote, oltre che una forte passione, limitata però nel circuito degli hobby e non in quello di concreta professione.

È un libero professionista ed è molto legato alla madre, la stessa che lo ha spinto a partecipare al noto talent show di Canale 5.

Arrivato a Tu sì que vales, Marco Mingardi ha vissuto un percorso non proprio lineare, tanto da provocare diverse polemiche nel pubblico fan del programma. Mingardi, infatti, è stato ripescato per la finale di Tu sì que vales dopo essere stato eliminato la settimana prima nella sfida contro il comico Trygve Wakenshaw.

Inizialmente poco sopportato dal giudice Teo Mammuccari, che lo considerava “spocchioso”, all’srtista è stato riconsciuto un forte miglioramento da tutti i giudici. Anche Maria De Filippi, infatti, aveva notato un grande miglioramento artistico, oltre che umano.

Nonostante l’eliminazione, infatti, il 54 enne è stato ripescato per partecipare alla finale del talent, conclusosi con la sua vittoria e il grande premio di 100 mila euro in gettoni d’oro. In occasione della finale Marco Mingardi ha portato sul palco una performance degna di nota: l’artista ha deciso di esibirsi sulle note de La sera dei miracoli di Lucio Dalla, conquistando nel giro di un paio di note l’approvazione di pubblico e giudici, rimasti piacevolmente emozionati dalla sua voce.

La vittoria di Marco Mingardi: scatta la polemica

La vittoria di Marco Mingardi ha subito scatenato diverse polemiche: il motivo? Sicuramente il suo ripescaggio e il suo arrivo in finale “non meritato” secondo il pubblico. Per molte persone, quindi, il traguardo raggiunto dall’artista non sarebbe meritato, ma sarebbe il risultato di una “spinta” da parte del programma.

Ma non solo: Marco Mingardi ha preso il posto di due dei concorrenti più amati del talent, gli acrobati Dima e Roman, improvvisamente scomparsi dall’elenco dei partecipanti alla finale del talent. Non si conoscono i motivi di tale “sparizione”, ma l’evento non è rimasto inosservato al pubblico, che subito ha pensato bene di scagliarsi contro il 54 enne di Nettuno.

Marco Mingardi ha superato numerosi ostacoli e ha avuto la meglio tra 15 artisti, raggiungendo così il trguardo tanto ambito: la vittoria.

Che cosa farà ora il cantante imitatore? Da poco attivo sui social network, Mingardi conta 3218 mila follower per un totale di soli 6 post pubblicati. La strada verso il successo è appena iniziata: da passione a vero lavoro? Forse il sogno finalmente diventerà realtà.

Scritto da Marta Mancosu
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
  • Emily in ParisEmily in Paris 3: trama e anticipazioni

    Ecco tutto ciò che sappiamo sulla terza stagione di Emily in Paris, a breve disponibile su Netflix.

  • Emily in ParisEmily in Paris 3: la data di uscita

    Emily in Paris, chiacchieratissima serie con Lily Collins, sta per tornare su Netflix. Ma quando?

  • Sanremo 2023Sanremo 2023: conduttori e co conduttrici

    Il Festival di Sanremo è pronto a tornare. Ecco i nomi confermati per la conduzione dell’edizione 2023.

  • Il corsetto dell'imperatriceIl corsetto dell’imperatrice: trama, cast, quando esce

    Il corsetto dell’imperatrice è un film che mostra la figura di Sissi da un punto di vista fragile e intimistico.

Contentsads.com