Intolleranza al lattosio: cosa mangiare e cibi da evitare

Se sei intollerante al lattosio, sono diversi i cibi di cui devi limitare il consumo.

L’intolleranza al lattosio è una condizione che si manifesta nel momento in cui viene a mancare la deficienza della lattasi, ovvero l’enzima che scinde e digerisce il lattosio, il principale zucchero presente nel latte, nel glucosio e nel galattosio.

Intolleranza al lattosio cosa mangiare

Il latte comprende varie tipologie: latte di mucca, di capra, di asina, compreso il latte materno. Nel caso non si riuscisse a digerirlo nel modo corretto, viene fatto fermentare dalla flora batterica intestinale dando vita a fastidiosi gas e diarrea. Per verificare l’intolleranza, è necessario sottoporsi a un test assolutamente non invasivo e che aiuta a capire se si soffre di questo problema. In caso di intolleranza al lattosio, l’unico accorgimento è evitare cibi contenenti questa sostanza.

Advertisements

I cibi da evitare sono: pane e altri prodotto da forno; cereali; margarina; insalata; carni; caramelle; miscele per biscotti. Sono accorgimenti a cui è bene prestare attenzione cercando di eliminarli dalla propria dieta.

Nel caso dovessi scoprire di essere intollerante al lattosio, sappi che ci sono dei cibi da evitare: dalle caramelle agli snacks al prosciutto cotto, ecc. Si possono sostituire al latte e ai formaggi altri tipi di latte che siano totalmente privi o che abbiano una percentuale minima di lattosio.

Inoltre, si possono sostituire questi prodotti con altri ricchi di proteine e animali, quali carni, pesce e legumi.

Tra gli alimenti che si possono mangiare vi è il prosciutto cotto e la bresaola sia di manzo che di cavallo, considerati gli unici insaccati a non essere trattati con il lattosio. Nel caso non riuscissi a rinunciare al caffe latte per la colazione, opta per il latte di riso, di soia e di mandorla che sono ottimi anche per preparare torte e biscotti proprio per chi soffre di questo tipo di intolleranza.

Il cioccolato fondente non crea problemi, ma non assaggiare quello al gianduia. Per quanto riguarda il gelato, punta sui sorbetti alla frutta, tranne cocco e banana.

La lattuga contiene lattosio

Sono in molti a domandarsi se le verdure contengono lattosio. Non preoccuparti, perché la risposta alla domanda è una sola: le verdure non hanno il lattosio, che è lo zucchero del latte. Il lattosio è una sostanza prodotta dalle ghiandole mammarie dei mammiferi che possono produrre latte.

Ecco perché è presente solo in prodotto di origine vegetale, sempre che non sia stato aggiunto artificialmente.

Il lattosio si trova solo nel latte e i suoi derivati. Nel caso lo trovassi in altri alimenti, è perché è stato aggiunto durante la fase di lavorazione. Quindi, non ti preoccupare e continua pure a consumare la lattuga, le cipolle e altre verdure che non ti creeranno problemi nel caso fossi intollerante al lattosio.

Migliori 3 integratori

Se hai bisogno di recuperare energie e non ti senti bene, ecco i 3 migliori integratori in rassegna che puoi comprare sul sito di Amazon.

1) Menarini Sustenium Plus Intensive

Si tratta di un integratore alimentare a base di creatinina e arginina, beta alanina, vitamine e sali minerali. Si tratta di un prodotto in polvere: sono 22 bustine dal sapore di succo di arancia.

2) B!tonic red energy

Si tratta di un integratore alimentare che aiuta a combattere la stanchezza ed è ricco di oligoelementi, minerali e vitamina C. Si tratta di un prodotto creato in Germania: non ha glutine, è adatto ai vegani, non ha lattosio, zucchero, coloranti. Entro 30 giorni dal prodotto, puoi renderlo e sarai rimborsato qualora non fossi soddisfatto.

3) Supradyn ricarica

Si tratta di un integratore alimentare ricco di 13 vitamine, 9 minerali ed enzima Q10 che aiuta a fornire il giusto apporto di fabbisogno energetico al corpo. Sono 30 compresse solubili in acqua.


Cibi antiossidanti

I cibi antiossidanti sono importanti per il nostro organismo e la nostra salute. I cibi di questo tipo di origine endogena, prodotti dall’organismo ed esogena, tramite gli alimenti. I cibi di questo tipo sono importanti in quanto sono ricchi di vitamine, minerali e molto altro.

Tra i cibi antiossidanti, troviamo la papaya ricca di vitamine che aiuta nella rigenerazione cellulare ed elimina le cellule morte. In inverno è utile consumarla per migliorare il sistema immunitario, mentre in estate aiuta a prevenire l’invecchiamento della pelle dall’azione dei raggi del sole. L’avocado è un altro ottimo alimento, non solo per gustosi piatti, ma anche perché è un valido alleato per quanto riguarda la maschera al viso.

La carota è un altro valido alimento in quanto è un alleato della vista ed è ricca di nutrienti ottimi per il nostro organismo e la si può consumare in vari modi: insalata o con altre verdure. Il tè verde è un buon antiossidante per le importanti proprietà di cui è ricco; così come il kiwi ricco di vitamine e minerali, oltre a tantissimi frutti rossi: mirtillo, melograno, more, lamponi che aiutano chi soffre di problemi circolatori o carenze per quanto riguarda la vista.

Scritto da Simona Bernini
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Cecilia Rodriguez e Paola di Benedetto: scambio di gossip

Chiara Ferragni e Fedez: su Instagram la foto del travaglio

Leggi anche
  • Depressione invernaleOra solare e depressione invernale: le conseguenze sull’umore

    Cambia l’ora solare e con essa la scansione della giornata. Gli effetti che la stagione invernale può avere sull’umore sono tanti ed è importante prendersi cura di se.

  • frutta e verdura autunnaleFrutta e verdura d’autunno: i benefici e quale mangiare

    Consumare frutta e verdura di stagione ci permette di beneficiare al meglio delle sue proprietà. Scopriamo quella tipica dell’autunno.

  • dieta del supermetabolismo come funzionaDieta con biete: come dimagrire in modo sano

    La dieta con biete aiuta a dimagrire anche grazie a tutte le proprietà benefiche di questa verdura.

  • 
    Loading...
  • tendine d'AchilleTendine d’achille: le cause e i migliori tutori

    Il tendine d’Achille è una zona del corpo soggetta a vari infortuni e i tutori possono aiutare a ridurre il gonfiore.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.