Green pass e stato di emergenza, Costa: “Allentamento con 90% di vaccinati”

Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, ha spiegato che con il raggiungimento del 90% dei vaccinati si potrà allentare le misure restrittive.

Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, ha spiegato che con il raggiungimento del 90% dei vaccinati si potrà allentare le misure restrittive.

Green pass e stato di emergenza, Costa: “Con il 90% dei vaccinati si può pensare all’allentamento delle misure”

Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, nella trasmissione 24 Mattino su Radio 24, ha dichiarato che con il 90% della popolazione vaccinata si potrà prendere in considerazione l’allentamento del Green pass. “Il prolungamento dello stato di emergenza e le misure restrittive sono correlate al numero dei vaccinati. Credo che vadano date delle prospettive ai cittadini, io credo che con il 90% dei vaccinati si possano prendere in considerazione l’allentamento delle misure, come la revisione dell’utilizzo del Green Pass con una sua estensione più ridotta rispetto a quanto è previsto oggi” ha spiegato Costa.

Green pass e stato di emergenza, Costa: “Dobbiamo continuare nell’opera di convincimento”

Per quanto riguarda la proroga dello stato di emergenza, Andrea Costa ha spiegato che valuteranno al momento opportuno, in quanto per ora devono continuare con l’opera di convincimento della popolazione. “Faremo le dovute valutazioni al momento opportuno, ora dobbiamo continuare nell’opera di convincimento, poi valuteremo entro fine anno quale sarà il quadro, quale sarà la percentuale di vaccinati raggiunta.

Noi abbiamo l’obiettivo di raggiungere il 90% dei vaccinati perché siamo consapevoli che questa percentuale ci permetterebbe una gestione migliore della pandemia e ci permetterebbe di valutare un allentamento delle misure restrittive qualora questa percentuale non arrivasse dovremmo fare altri tipi di riflessione” ha dichiarato.

Green pass e stato di emergenza, Costa: “Sarà approvato il nuovo protocollo per la scuola”

Tra oggi e domani sarà approvato dal governo il nuovo protocollo per la scuola” ha dichiarato Costa. Lo scopo è quello di “mantenere la scuola in presenza limitando al minimo la Dad. Credo sia stato giusto introdurre il parametro per chi si è vaccinato. Questo è un protocollo che prevede diversi casi e fa scattare la didattica a distanza solo in caso di tre persone positive in una classe, la quarantena automatica dopo un solo caso non scatta più. È troppo importante per i nostri ragazzi svolgere l’attività didattica in presenza” ha aggiunto il sottosegretario.

Scritto da Chiara Nava
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Cos’è l’allenamento Amrap: come si svolge, benefici e alcuni consigli utili

Reddito universale, Beppe Grillo. “Facciamolo subito o rischiamo gli Italian Squid Game”

Leggi anche
Contents.media