Gattaca – La porta dell’universo: trama, cast, spiegazione finale

Gattaca - La porta dell’universo è un film di genere fantascienza, con un cast davvero eccezionale.

Gattaca – La porta dell’universo è un film di genere fantascienza, con un cast davvero eccezionale. Un film di Andrew Niccol, che lo ha diretto nel 1997, affrontando diverse tematiche molto interessanti.

Gattaca – La porta dell’universo: trama e cast

Gattaca – La porta dell’universo è uno dei massimi esponenti del genere fantascientifico. Il film è stato diretto nel 1997 da Andrew Niccol, autore di molti film famosi di questo genere, come In Time e Anon. Il regista ha affrontato diverse tematiche che nel corso del tempo sono poi diventate sempre più centrali nel mondo del cinema, basandosi su studi approfonditi e con l’aiuto di esperti del settore. Il film è stato definito da molti scienziati come il film di fantascienza più accurato mai realizzato. Con il passare degli anni è diventato un vero e proprio cult, che affascina gli spettatori. La vicenda narrata si svolge in un futuro prossimo, dove è possibile far nascere gli esseri umani con un preciso corredo genetico. Tramite questo processo è possibile prevedere le caratteristiche del nasciture, consentendogli di nascere senza imperfezioni. La società si divide in Validi, con un corredo genetico perfetto, e Non Validi, nati con genomi naturali, condannati a restare ai margini. Il protagonista è Vincent Freeman, che vuole diventare un astronauta, ma essendo nato Non Valido, non può avere questa possibilità. Per realizzare il suo sogno decide di assumere l’identità di Jerome, un valido paraplegico a causa di un incidente.

Il protagonista è interpretato da Ethan Hawke che, per interpretare il ruolo, si è basato sulle suggestioni date dai nomi scelti. Il personaggio ha un nome particolare, Vincent Freeman, il cui nome indica una personalità vincente e il cognome significa “uomo libero”. Jerome Eugene Morrow è interpretato da Jude Law, che si è concentrato sul sentimento della frustrazione. Uma Thurman è la protagonista femminile, Irene Cassini, collega di Vincent, che lo aiuterà a realizzare il suo sogno. Ethan Hawke e Uma Thurman si sono innamorati durante le riprese di questo film. Ci sono altri attori nel cast, come Loren Dean, che interpreta Anthony Freeman, padre di Vincent, Gore Vidal, che interpreta Josef, Ernest Borgnine, che interpreta Caesar, Tony Shalhoub, nel ruolo di German, e Alan Arkin, nei panni del detective Hugo.

Gattaca – La porta dell’universo: la spiegazione del finale

Il finale di Gattaca rappresenta il giorno del lancio. Sia Jerome che Vincent ricordano il loro viaggio insieme, Vincent affronta Irene sulla sua realtà, e l’ora del lancio si avvicina. Prima di partire, Jerome mostra a Vincent che aveva conservato abbastanza campioni di sangue e urina per lui. Gli porge una busta e gli chiede di aprirla solo una volta arrivato. Mentre sta per salire a bordo gli viene chiesto di superare un test di screening finale, che sa di fallire perché non aveva con sé i campioni di Jerome. Consegna un campione di urina al dottor Lamar, che era a conoscenza che Vincent fingeva di essere un Valido. Dice che suo figlio lo ha ammirato e finge che abbia superato il test. Il protagonista sale sulla navicella, mentre al momento dell’accensione Jerome si suicida, lasciando lì solo un Jerome, come aveva già pensato. Quando è nello spazio Vincent apre la busta e trova una ciocca di capelli di Jerome come segno della sua identificazione del DNA. Il finale contiene una bella allegoria riguardo al tipo di persone che erano i protagonisti. Vincent era un uomo disposto a tutto per realizzare il suo sogno, mentre Jerome recitava in modo più irregolare e irresponsabile, perché non aveva nulla da perdere. Quando Vincent gioca con suo fratello per l’ultima volta con il fratello, si scopre che non ci sarà un viaggio di ritorno. La sua vittoria è sempre stata un viaggio di sola andata nello spazio. Jerome lo apre ad una nuova prospettiva e gli dona strumenti per realizzare il suo sogno.

Scritto da Chiara Nava

Lascia un commento

Leggi anche
Contentsads.com