Fossette di venere: non tutti le hanno, ecco a cosa servono

Le fossette di Venere per le donne e le fossette di Apollo per gli uomini sono particolarmente sensuali infatti aumentano l'attrazione sessuale del partner

Hai le fossette di Venere o di Apollo? Ecco cosa vuol dire!

Scopriamo cosa sono.

Le fossette di Venere per le donne, oppure le fossette di Apollo per gli uomini sono delle rientranze lombari che si vengono a creare probabilmente per una particolare conformazione anatomica. In altre parole sono due buchetti pronunciati su entrambi i lati del bacino.

Tuttavia misteriose sono le sue origini per la scienza. C’è chi pensa che siano dovute al patrimonio genetico personale di ogni persona, e chi, invece, pensa che siano una rientranza dell’epidermide causata dalla mancanza del muscolo sottostante.

Le origini e il trattamento di mantenimento

Queste fossette esistono fin dall’infanzia ed è praticamente impossibile riprodurle artificialmente. Quello che si può fare, però, è metterle in risalto attraverso una rigorosa dieta ed un costante esercizio fisico mirato allo scopo di raggiungere il proprio peso forma.

Per quanto riguarda la dieta è consigliabile una riduzione drastica dell’apporto di calorie. C’è bisogno di 1200 calorie giornaliere allo scopo di perdere al massimo un kg a settimana, non oltre. Inoltre è altrettanto fondamentale la scelta di cibi sani come verdure, ortaggi, frutta, cereali integrali, un consumo moderato di latticini, carne o pesce e bere molta acqua. Nel caso che una persona abbia, invece, le fossette di Venere (o le fossette di Apollo) accennate deve necessariamente dimagrire per poterle accentuare il più possibile.

Se non sono marcate in modo netto, nonostante il soggetto sia nella forma ideale, perdere ulteriore peso non servirebbe a nulla. Sarebbe opportuno svolgere esercizi fisici di rafforzamento di quella determinata zona del corpo.

I suoi potenziali benefici per la salute

Secondo la scienza moderna queste particolari rientranze sono un segno di buona circolazione del sangue e di un corpo sano. Oltretutto sarebbero apportatrici di un maggior appagamento sessuale. Soprattutto nelle donne si ipotizza che riuscirebbero a provare più piacere nel rapporto ed a raggiungere più facilmente l’orgasmo.

Perchè gli uomini le apprezzano

Secondo alcuni sondaggi fatti a campione gli uomini amano e trovano ammirevole le fossette di Venere nelle donne poichè sarebbero sensuali ma non solo. La cosa curiosa è che sarebbero dei punti di appoggio per i propri pollici durante il rapporto sessuale. D’altronde se si chiedesse agli uomini quali sono le caratteristiche del lato B perfetto di una donna almeno il 90% risponderebbe che deve essere piccolo, sodo e, appunto, con queste rientranze.

Consiglio per metterle in risalto

Tenere sempre a portata di mano un micro bikini dona una certa sensualità al corpo femminile. Prenderlo, tuttavia, di una taglia in meno risalterà ancora di più in spiaggia d’estate queste sensualissime fossette. Di sera è consigliabile indossare jeans a vita bassa e crop top.

Fossette di venere: non tutti le hanno, ecco a cosa servono

Esercizi fisici specifici per accentuarle

Come già accennato in precedenza, in quest’articolo, fare attività fisica e seguire una dieta rigorosa aiuta molto a mettere in evidenza questi due piccoli incavi asimmetrici. Più specificamente elenchiamo una serie di esercizi fisici da praticare per raggiungere tale scopo.

Ponte: Sdraiarsi a pancia in su, piegando le gambe e tenendo le braccia distese lungo il corpo, sollevare il bacino, contrarre gli addominali disegnando una linea retta discendente dalle ginocchia alle spalle. I glutei vanno contratti e bisogna concentrare il peso sui talloni evitando di sovraccaricare il collo, mantenere la posizione per alcuni secondi e ripetere per tre serie da otto volte.

Squat: stare in piedi con le gambe divaricate all’altezza delle spalle, flettere le ginocchia come quando ci si siede su una sedia. Durante il piegamento verso il basso bisogna mantenere la schiena dritta, concentrare il peso sui talloni e ripetere questo movimento per tre serie da dieci ripetizioni.

Addominali incrociati: quest’esercizio è importante perchè così si allena anche la zona lombare. Sdraiarsi a pancia in su, flettere le ginocchia e portare le mani dietro la nuca. Contrarre gli addominali e sollevare il busto mantenendo i gomiti ben aperti e mentre si solleva il busto portare il gomito destro al ginocchio sinistro ed il gomito sinistro al ginocchio destro, quindi tornare alla posizione di partenza. Ripetere il movimento per 15 volte ogni mattina appena si è svegli. Con questi esercizi le tue fossette di Venere saranno protagoniste del tuo corpo e del tuo benessere generale.

Scritto da Fabio Carniola
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Capelli medi, lunghi e corti: le varie tendenze

Come fare shatush su capelli ricci

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.