Flee: la trama del documentario animato da Oscar

Flee è un documentario animato, diretto dal regista J.P.Rasmussen : trama e curiosità del film.

Flee è un film del 2021, diretto dal regista danese Jonas Poher Rasmussen e prodotto da Vice Media. Flee, la cui trama narra la storia del viaggio verso la salvezza del rifugiato afgano Admin, è un documentario animato.

Flee: trama

Flee è una storia vera che racconta gli strazianti sforzi di un rifugiato afghano di trovare asilo all’estero.

Per proteggere l’anonimato dell’amico che ha vissuto questo viaggio assurdo, il regista decide di assegnare al protagonista della storia uno pseudonimo, Amin. Oggi, Amin ha 36 anni, è un accademico di successo e vive in Danimarca, dove arrivò tanti anni prima, ancora minore, dall’Afghanistan. Dopo circa vent’anni, alla soglia del suo matrimonio con il proprio compagno di lunga data, decide di narrare per la prima volta il suo segreto che ha custodito faticosamente per un lunghissimo tempo.

Flee è un documentario animato che permette allo spettatore di vivere non solo l’odissea giovanile e i tremendi tentativi di un rifugiato afgano di trovare asilo in Danimarca ma anche la voglia di vivere e di lottare con tutte le proprie forze per un futuro migliore e sereno.

L’amicizia tra “Amin” e il regista

Il regista J.P.Rasmussen conosce Amin negli anni ’90, quando si era appena trasferita nella città natale del regista, all’età di 14 anni.

Senza sapere il peso che Amin si portava con sé, Rasmussen ha vissuto il suo amico come un rifugiato afgano che è riuscito ad ambientarsi bene in Danimarca, distinguendosi tra la folla. Ciò che ha permesso ad Amin di ambientarsi e distinguersi è stato la sua forte etica del lavoro e le sue grandi capacità sociali.
Dopo il liceo, il regista inizia la sua carriera con dei documentari radiofonici. In uno dei loro incontri, nasce l’idea di lavorare insieme ad Amin e narrare la storia del suo amico e del suo passato. Amin, però, non era ancora pronto a fare i conti con i fantasmi del passato e temeva per la sicurezza di lui e per la sua famiglia.

Lo stesso Rasmussen, afferma che:

Realizzare FLEE mi ha dato nuove intuizioni sulle drastiche conseguenze della fuga da casa, soprattutto da bambino, come Amin. Ho iniziato a capire le difficoltà che i bambini come loro devono affrontare, quando il loro passato e presente sono così sconnessi. Ho capito cosa vuol dire avere un segreto profondo che non puoi condividere con nessuno, ma che sarà sempre una presenza silenziosa nelle relazioni di quella persona e nella vita in generale, quanto ad Amin, ho capito che questa sensazione di dislocamento era ancora molto presente in lui, anche dopo tutti questi anni. Credo sia perché non ha mai avuto la possibilità di confrontarsi con il suo passato e condividere la sua storia, la storia di FLEE

Quando è stato il momento giusto è nato FLEE.

Premi

  • Flee ha avuto la sua prima assoluta, al Sundance Film Festival 2021 dove ha vinto come Miglior documentario straniero, incantando pubblico e critica.
  • Si è aggiudicato il premio come Miglior film del concorso internazionale e l’Audience Award all’interno del concorso internazionale al Biografilm Festival 2021.
  • Ottiene al nomination come Miglior film d’animazione ai Golden Globes 2022.
  • Candidato a 3 premi Oscar 2022 come Miglior Film Internazionale, Miglior Film di Animazione e Miglior Documentario.
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com