Festival del Cinema di Venezia 2012: programma, Barbera illustra le novità della manifestazione

Il passaggio di consegne alla direzione della Mostra del Cinema di Venezia ha portato dei cambiamenti visibili e apprezzabili non solo a livello dei film presentati all’interno della manifestazione, ma anche in sede di allestimento e organizzazione.

Alberto Barbera, successore dell’ottimo Marco Muller, ha optato per delle novità che dessero maggiore risalto alla partecipazione del pubblico. 

Ecco quindi un red carpet aperto alle persone comuni:

La passerella è più breve del solito ma aperta a tutti.

Per accedere al Palazzo del Cinema per le proiezioni ufficiali, tutto il pubblico, tutti gli invitati, tutti gli spettatori, paganti e non paganti dovranno passare sulla passerella come succede a Cannes e in tutti i festival del mondo. I fotografi saranno su entrambi i lati del tappeto rosso e incroceranno i flash sulle star, che quest’anno non saranno solo superstar già affermate ma anche i nuovi divi e i teen idols“.

Finalmente anche un accenno di preoccupazione per la salute dei partecipanti alle kermesse. Il terribile cratere a base di amianto che l’anno scorso deturpava lo scenario del Palazzo del Casinò del Lido è stato infatti coperto per due terzi:

Le novità strutturali sono un segnale molto forte del cambiamento che proseguirà nei prossimi anni e che nel giro di due-tre anni al massimo dovrebbe rivoluzionare l’intera cittadella del cinema. Tutte le sale verranno rifatte, gli edifici ristrutturati e verrà costruito sulla parte del ‘buco’ restante nell’area davanti al Casinò un nuovo edificio“.

E infine un calendario più asciutto e vivibile, senza le tempistiche umani degli anni trascorsi a correre da un posto all’altro sulla base di un cartellone molto affollato:

Mi ci sono impegnato parecchio perché credo che avere meno film voglia dire lavorare di più sulla qualità invece che sulla quantità ma voglia dire soprattutto dare a tutti i film la stessa possibilità di essere visti e agli spettatori la possibilità di ripartire dal festival senza avere la sensazione di aver perso film interessanti o di aver dovuto rincorrerli in orari strani. Mostra più snella che non vuol dire meno ricca perché è una mostra ricchissima in termini di novità perché c’è tutto quello che può soddisfare pubblici diversi e palati diversi”.

LINK UTILI 

Festival Cinema Venezia 2012: tutte le bellezze in mostra 

Festival cinema Venezia 2012: la madrina Kasia Smutniak sbarca al Lido, fotogallery  

Festival Venezia 2012 film: The Master favorito per i bookmakers inglesi

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Leggi anche
  • MandrakeChi è Mandrake? Tutto sull’influencer brindisino

    Mandrake, nome d’arte di Giuseppe Ninno, è brindisino doc che ha conquistato il grande pubblico dei social grazie alla verità raccontata in chiave comica

  • Simone DominiciChi è Simone Dominici? Tutto sull’amministratore delegato di KIKO

    Il nuovo amministratore delegato di KIKO MILANO è Simone Dominici: uomo dalla carriera professionale ricca e importante, Dominici dimostra il suo talento

  • Ebrei giornata della memoriaEbrei e Olocausto: come venivano vestiti i prigionieri

    La terribile parentesi storica dell’Olocausto ha segnato il mondo intero. Tra simboli, divise e tatuaggi sulla pelle, i prigionieri erano “catalogati”.

  • Lance KerwinChi era Lance Kerwin: tutto sull’attore de La casa nella prateria

    È scomparso all’età di 62 anni l’attore de La casa nella prateria e Le notti di Salem: Lance Kerwin, noto attore di fama mondiale, era assai conosciuto

Contentsads.com