Consigli per non scottarsi

Arriva l’estate, ed è difficile resistere alla tentazione di sdraiarsi per ore ed ore in spiaggia al fine di acquisire subito una tintarella invidiabile.

Molto spesso infatti si ha poco tempo per andare al mare, e si vorrebbe condensare in poche ore il sole da prendere.

ma questo comportamento avventato potrebbe causare delle scottature: ecco invece come evitarle.

  • Non esporsi al sole nelle ore più calde: anche se si vorrebbe poter sfruttare ogni minuto, tra mezzogiorno e le due è bene ripararsi al fresco, consumando un pasto leggero;
  • usare creme protettive, anche se ci si abbronza un po’ più lentamente, poi il bel colorito resterà più a lungo;
  • bere molto, e consumare molta frutta e verdura, protegge il corpo dagli effetti dei raggi solari;
  • applicare sempre il doposole, serve a lenire il rossore e a fortificare la pelle;
  • continuare ad usare creme protettive anche dopo che si è presa la prima abbronzatura, magari abbassando il fattore di protezione.
Scritto da Cristina Marziali
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Cellulare ai figli: pro e contro

Fotogenici si diventa?

Leggi anche
  • Senso della felicitaViaggi, fitness, sessualità e non solo alla base del Senso della felicità: lo dicono gli esperti

    Il Senso della Felicità invita a porsi come principale obiettivo il proprio benessere edonistico: vediamo come.

  • dimagrire senza avere fameDimagrire senza avere fame: consigli e soluzioni efficaci

    Le avete provate tutte per avere meno fame e quindi mangiare meno? Qui di seguito i consigli e le soluzioni ad hoc da seguire.

  • naso con la gobbaNaso ad aquila: come rimediare naturalmente

    Il naso ad aquila si può correggere e trattare con metodi che prescindono dalla chirurgia, come il miglior tutore nasale che si trova in commercio.

  • enneagramma della personalità cos'èEnneagramma della personalità: cos’è e quanti tipi ci sono

    Volete sapere chi siete realmente? Provate il test sulla personalità e capirete tante cose.

Contents.media