Andreas Ehn: patrimonio e rapporto con Spotify

La storia di Andreas Ehn, scelto da Daniel Ek come CTO di Spotify. Il giovane ha lavorato duramente per l’azienda. Scopriamone età e patrimonio.

La storia di Andreas Ehn, scelto da Daniel Ek come CTO di Spotify. Il giovane ha lavorato duramente per l’azienda di streaming, contribuendo a farle ottenere il successo che merita. Anche la sua storia è raccontata nella serie The Playlist. Scopriamo nel dettaglio chi è Andreas Ehn, analizzando patrimonio e la sua storia con Spotify.

Chi è Andreas Ehn: storia con Spotify

La nuova serie di Netflix, The Playlist, parla della storia di Daniel Ek, che collabora con l’imprenditore Martin Lorentzon per fondare Spotify. Si parla anche di Andreas Ehn, che i due hanno scelto come CTO dell’azienda e primo dipendente. Andreas ha reclutato un gruppo di ingegneri informatici, che ha guidato per contribuire al successo della piattaforma. Il suo duro lavoro ha consentito a Spotify di ottenere il successo che è riuscito ad avere. Quando Daniel Ek ha iniziato il suo percorso di formazione di Spotify, Andreas Ehn era un responsabile tecnico di Stardoll. Ek gli ha subito offerto la posizione di CTO dell’azienda e insieme hanno reclutato gli ingegneri necessari per progettare Spotify. La capacità di Andreas di attrarre e ispirare i migliori programmatori è stata essenziale per la formazione del servizio di streaming. L’unica richiesta di Daniel Ek era quella che non ci fosse nessun buffering. Voleva che gli utenti potessero ascoltare le canzoni appena cliccavano ed era il compito di Andreas consentirlo. Lui e il suo team hanno lavorato per soddisfare ogni esigenza. Nel 2007 Andreas e altri due colleghi hanno ultimato la piattaforma e il CTO è stato il primo utente del servizio. Non andava sempre d’accordo con Daniel e spesso rimaneva scontento. La svolta è arrivata quando l’azienda ha deciso di procurarsi un software aziendale. Il CTO voleva progettarlo invece di acquistarlo esternamente, ma non è mai stato incoraggiato. Alla fine del 2009, Ehn ha deciso di dimettersi da Spotify.

Patrimonio e vita attuale

Dopo aver scoperto la sua storia con Spotify in età giovanile, scopriamo chi è adesso Andreas Ehn, focalizzandoci su carriera e patrimonio.

Andreas Ehn adesso è partner di Approach, una società che ha fondato con la sua compagna Lisa Enckell. Approach collabora con varie aziende internazionali e investe in ottimi progetti. Ha sede a Singapore, dove Andreas e Lisa vivono con i due figli. È anche partner di rischio di Antler, società di capitale di rischio globale e generatore di startup. L’ex CTO di Spotify è anche membro del comitato di investimento di Middle East Venture Partners (MEVP), consulente industriale dell’organizzazione di investimento globale EQT, direttore del consiglio di amministrazione del servizio di localizzazione GPS Automile e consulente di servizi IT e società di consulenza k6. Andreas Ehn è diventato un grande oratore per quanto riguarda gli investimenti globali e partecipa a molte conferenze e discussioni condotte da varie istituzioni educative e di investimento. È anche interessato a consulenze su concerti, ruoli di consulenza e angel investing. Dopo aver lasciato Spotify, inoltre, ha co-fondato Wrapp, un servizio di acquisizione clienti mobile da online a offline che ha raccolto fondi da rinomati investitori, come Atomico e Greylock. Inoltre, è stato direttore del consiglio di Opbeat e Shootitlive, acquisiti successivamente da Elastic e TT News Agency. Una carriera davvero incredibile, iniziata con il successo di Spotify, come è stato raccontato nella nuova serie Netflix, The Playlist.

Insomma, pare che Ehn non se la passi male: il suo patrimonio è stimato sui 2 bilioni di sterline.

Scritto da Alice Sacchi

Lascia un commento

Leggi anche
Contentsads.com