Spotify, testi delle canzoni a pagamento?

Spotify, i testi saranno disponibili solo per chi ha l'abbonamento premium. Cosa sappiamo.

La celebre piattaforma di streaming musicale di Spotify ha deciso di mettere i testi delle canzoni a pagamento. Vediamo insieme, all’interno di questo articolo, di saperne di più.

Spotify, testi delle canzoni a pagamento: cosa sappiamo

Spotify è senza dubbio una delle piattaforme per lo streaming musicale più usate e amate. Come molti di voi sapranno, esiste la possibilità di iscriversi e fruire della musica in maniera gratuita, con ovviamente delle limitazioni, oltre alla presenza di annunci pubblicitari. Oppure c’è la possibilità di iscriversi a pagamento, l’abbonamento premium, niente pubblicità, possibilità di skippare quante canzoni si vogliono e altri vantaggi rispetto al piano free. Al fine di incrementare ancora di più gli utenti premium, ecco che Spotify sta pensando di rendere a pagamento i testi delle canzoni, per tutti coloro che appunto hanno il piano free. In poche parole l’idea di Spotify è quella di rendere i testi un’esclusiva degli abbonati premium. Secondo quanto riportato da alcuni utenti su Reddit, Spotify avrebbe già iniziato a nascondere i testi agli utenti con abbonamento free, al fine di invogliarli a fare l’abbonamento premium. In realtà già lo scorso autunno c’erano state alcune segnalazioni, alcuni utenti infatti avevano cominciato a visualizzare il messaggio: “Goditi i testi su Spotify Premium”. In quell’occasione un portavoce della compagnia aveva affermato che si trattava semplicemente di un test. Adesso però pare proprio che Spotify abbia deciso di introdurre questo nuovo cambiamento, permettendo quindi solamente agli utenti premium di poter vedere i testi delle canzoni che stanno ascoltando.

Spotify, i vantaggi dell’abbonamento premium

Come abbiamo appena visto, Spotify, al fine di incrementare gli utenti premium, vuole mettere i testi delle canzoni a pagamento, ovvero disponibili solamente per chi ha l’abbonamento premium. A quanto pare la piattaforma di streaming non ha raggiunto i guadagni sperati, nonostante l’incremento degli iscritti nell’ultimo anno, e con questa mossa spera di vedere aumentato il numero di utenti premium. L’abbonamento premium costa 10,99 al mese, con la possibilità di tre mesi gratis di prova, oppure 5,99 se si è uno studente, 14,99 per due persone, oppure 17,99 il piano family. Ma quali sono i vantaggi dell’abbonamento premium? Scopriamolo insieme:

  • Musica senza pubblicità
  • Si possono scaricare le canzoni da ascoltare in modalità offline
  • Si possono riprodurre i brani in qualsiasi ordine si desidera
  • La qualità dell’audio è più elevata
  • Si può ascoltare la musica in tempo reale con gli amici
  • Si possono aggiungere, rimuovere o riordinare i brani in riproduzione

Oltre a tutte queste cose, a breve pare che anche i testi saranno disponibili sono con l’abbonamento premium. L’obiettivo di Spotify pare molto chiaro, aumentare gli utenti premium dando sempre più limiti a chi invece possiede l’account gratis. Ovviamente dipende molto anche dall’uso che si fa della piattaforma, chi la usa poco e non ha interesse per i testi difficilmente sarà comunque portato a fare l’upgrade.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI DONNEMAGAZINE.IT

Pace fatta tra TikTok e Universal: la musica torna sul social

Concerto Primo Maggio 2024: tutto quello che è successo sul palco del Circo Massimo

Scritto da Sara Guglielmetti

Lascia un commento

Leggi anche
Contentsads.com