Andrea Evans è morta, addio all’attrice star di “Beautiful”: la causa della morte

È morta a 66 anni Andrea Evans, attrice star di "Beautiful", dopo una lunga malattia.

È morta all’età di 66 anni Andrea Evans, attrice star di “Beautiful“, dopo una lunga malattia.

Addio ad Andrea Evans, è morta l’attrice star di “Beautiful”: le cause della morte

Lo scorso 9 luglio è venuta a mancare Andrea Evans, attrice di 66 anni divenuta famosa per le soap opera “Una vita da vivere” e “Beautiful“. La donna lottava da tempo contro il cancro. Lascia una figlia, Kylie Lyn Rodriguez, e il marito Stephen Rodriguez.

L’attrice Robin Strasser, che ha recitato accanto alla Evans nella soap opera “Una vita da vivere” ha voluto ricordare così la collega: “una donna super intelligente e calorosa. Sapevi che lavorare con lei equivaleva a lavorare con un fuoriclasse. Ho ammirato la sua audacia. Odio la malattia che ce l’ha portata via.”

Addio ad Andrea Evans: la carriera dell’attrice

Andrea Evans è nata il 18 giugno del 1967 ad Aurora, nello stato dell’Illinois, negli Stati Uniti e, prima di intraprendere la carriera di attrice, ha partecipato a diversi concorsi di bellezza. Ha recitato poi in teatro per poi comparire nel cult horror del 1978 di Brian De Palma “Fury“. Dopo essere apparsa nella miniserie “The Awakening Land” è stata notata dalla nota direttrice di casting delle soap opera Mary Jo Slater, che l’ha scelta, nel 1979, per il ruolo di Tina Lord Roberts nella serie “Una vita da vivere”, serie che l’ha resa famosa. Ha recitato nella serie fino al 1981 per poi tornarci nel 1985. Nel 1988 ha ottenuto una nomination per un Emmy e, due anni dopo, ha abbandonato lo show ed è rimasta lontana dai riflettori per circa dieci anni. Solo in un secondo momento Andrea ha rivelato i motivi che l’hanno tenuta lontana dalla schermo, la donna è stata infatti vittima di uno stalker. In una intervista nel 2008 a “People“, Andrea Evans ha rivelato di essersi allontanata dai riflettori quando le azioni del suo stalker erano cominciate a essere più violente, una volta era stata avvicinata sul set di “Una vita da vivere” dallo stalker che si è tagliato i polsi sui gradini dello studio. L’uomo è stato è portato in un ospedale psichiatrico e poi ha iniziato a inviare alla Evans minacce di morte scritte col sangue. Due anni dopo è stato arrestato fuori dall’ufficio del Segretario di Stato a Washington con in mano una mannaia e una foto dell’attrice. Andrea ha dichiarato che la paura l’ha cambiata per sempre e anche se alla fine a iniziato ad accettare nuovi ruoli ha sempre avuto paura di partecipare a eventi pubblici. Andrea Evand ha recitato ancora nella serie “Una vita da vivere“, fino al 2011. I fan la ricordano anche per essere stata uno dei volti della soap opera più longeva al mondo, ovvero “Beautiful“, dove Andrea ha interpretato il ruolo di Tawny Moore, la madre di Amber, tra il 1999 e il 2000.

Altri film e serie televisive dove ha recitato Andrea Evans sono “I gusti del terrore”, “Hit List”, “CHIPs”, “Passions”, “Febbre d’amore”, “Il doppio volto della follia” e “Io so dove è Lizzie”.

Scritto da Sara Guglielmetti

Lascia un commento

Leggi anche
Contentsads.com