Sarenza: come fare un reso di un prodotto

Con Sarenza lo shopping online è sicuro e divertente. Con il servizio di reso gratuito, il cliente è libero di cambiare idea e di restituire quanto acquistato senza rimetterci un solo centesimo.

Chi compra su Sarenza ha un doppio vantaggio: la convenienza dei prezzi e la possibilità di restituire l’acquisto nel caso in cui si cambi idea. Scopriamo insieme come fare un reso di un prodotto.

Reso

Capita spesso e soprattutto alle donne: si mettono gli occhi su un paio di scarpe o su una borsa da urlo, si fanno fuoco e fiamme per averle ma, una volta rientrati a casa, si finisce col trovare qualche difetto a quello che fino a qualche ora prima era sembrato un oggetto indispensabile e dal fascino unico.

Non c’è da allarmarsi, però. Sarenza ha ormai imparato che i ripensamenti sono all’ordine del giorno e offre quindi ai suoi clienti un servizio di reso gratuito ed impeccabile: una volta ricevuto l’oggetto, che può non piacere più per un motivo o per un altro, lo si può restituire entro un massimo di cento giorni dalla data di effettiva consegna dello stesso da parte del corriere.

Regole

Per effettuare il reso di un articolo acquistato sull’e-commerce Sarenza non bisogna far altro che seguire poche e semplici regole.

È fondamentale, innanzitutto, nel caso specifico delle scarpe che non siano mai state indossate all’esterno ma solo ed esclusivamente provate. Per quanto riguarda le borse, va da sé che non debbano avere segni di usura. Il prodotto da restituire deve insomma essere integro e nuovo come quando lo si è ricevuto, per avere diritto al servizio di reso gratuito offerto da Sarenza.

Spedizione

Il prodotto acquistato su Sarenza deve essere rispedito al mittente all’interno dell’imballaggio originale: nella scatola se si tratta di un paio di scarpe o nell’apposito sacchetto di cotone o nel cellophane nel caso in cui l’articolo da rendere sia una borsa.

La merce deve arrivare a destinazione integra e ben protetta.

Ma quanto costa la spedizione? Nulla, dal momento che Sarenza è dalla parte del consumatore e desidera che i suoi clienti si sentano sempre liberi di cambiare idea. Gli articoli acquistati sull’e-commerce possono quindi essere restituiti gratuitamente, grazie ad un apposito sistema di etichette prepagate, tramite Poste Italiane. L’essenziale è che il pacco contenente gli articoli da rendere venga affidato ad uno dei trasportatori convenzionati con il sito.

Rimborso

Diciamoci la verità: chi ancora non si è avvicinato al meraviglioso mondo dello shopping online ha chiaramente paura di rimetterci i soldi e di restare con un pugno di mosche in mano. Con Sarenza questo non accade mai, perché la sua politica di resi e di rimborsi è frutto di una particolare attenzione nei confronti del consumatore. Una volta rispediti al mittente gli articoli che non s’intende tenere, si può dunque fare richiesta di rimborso. Lo si può fare in due modi: contattando il servizio clienti al numero 800 905 660 e inoltrando la richiesta, oppure compilando il modulo presente sul sito, tramite una procedura guidata molto semplice ed intuitiva.

Non appena la domanda sarà stata formalizzata, Sarenza avrà quindici giorni di tempo per procedere al rimborso e all’effettiva conclusione dell’iter avviato dal cliente. A patto, naturalmente, che il consumatore abbia seguito alla lettera tutte le regole del reso.

Scritto da Antonella Garofalo
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Sarenza accessori: quali scarpe scegliere online

Sarenza: come scegliere gli accessori migliori da comprare online

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.