“Pronto e indossato”: il ricettario di moda di Lavinia Biagiotti

immagine di copertina
Con un party in grande stile alla Galleria Alberto Sordi di Roma, ieri è stato presentato ufficialmente il pratico manuale di moda scritto da Lavinia Biagiotti (figlia della celebre stilista Laura e attuale vice presidente dell’azienda di famiglia).
L’idea di scrivere questo volume è nata dal programma radiofonico che l’autrice conduce su Radio 2 dallo scorso marzo.

Pronto e indossato, sia nel titolo che nell’impostazione dei contenuti in generale, sembra prendere spunto da un classico ricettario di cucina. Anche il modo in cui Lavinia si rivolge alle sue lettrici è molto diretto, consigliando loro diversi stili di abbigliamento, ognuno dei quali specifico per una particolare occasione (giornata di lavoro, weekend fuori porta, aperitivo, matrimonio, periodo di gravidanza, ecc…).
Oltre che per i vari abbinamenti fashion riportati, il libro risulterà utile pure a chi cerca indicazioni più pratiche, come le modalità più adatte per smacchiare un vestito o quelle più strategiche nel riordinare l’armadio effettuando il cambio di stagione.

Sfogliando queste coloratissime pagine, illustrate in maniera sfiziosa dalla disegnatrice Francesca Galmozzi, sembra insomma che Lavinia abbia fatto suo il principio di Lavoisier, secondo il quale “nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”. In tempi di crisi economica, infatti, diventa fondamentale saper rimodernare un capo accostandolo a nuovi tessuti o accessori.
La parte finale dell’opera, infine, è dedicata allo shopping, un’attività che qui viene considerata molto seriamente e che andrebbe fatta seguendo determinati criteri.

In questa sezione perciò vengono proposti degli itinerari appositi per visitare i negozi migliori di Milano, Roma, New York, Parigi e Londra.
Se siete delle vere appassionate dell’argomento, insomma, non vi resta che correre in libreria: sugli scaffali riconoscerete facilmente l’opera che, essendo dotata di un simpatico elastico segnalibro rosa, assomiglia quasi più a un’agenda di tipo moleskine che a un manuale.

(Foto © Crisalidepress)

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

A Milano il Salone del bijoux italiano

Il final work 2012 dell’Accademia Altieri

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.