Pole Dance: cos'è, gli esercizi e le figure

La Pole Dance è una forma di esibizione che combina danza e ginnastica; a livelli avanzati richiede notevoli doti di forza, flessibilità e resistenza.
Cos’è la Pole Dance
La pole dance è una disciplina del corpo che combina prestazioni atletiche a movimenti di danza da eseguire con il supporto di un palo verticale.

Sono necessarie doti di grazia, flessibilità e forza fisica. Attraverso il palo si può volteggiare nell’aria per creare coreografie, sollevarsi da terra e sfidare le leggi di gravità.

La pole dance, quindi, non è altro che una combinazione di ginnastica e danza con il palo, che non va assolutamente confusa con la lap dance, un’altra attività che include l’uso di un palo. La lap dance non è una pratica sportiva, ma ludica, di intrattenimento e praticata negli strip club.

La pole dance, invece, si basa sull’esecuzione di figure acrobatiche, che necessitano di coordinazione, agilità, forza, scioltezza, flessibilità e resistenza.

Secondo alcune fonti la pole dance proviene dalla Mallakhamb, un’attività ginnica praticata nel XII secolo in India. Secondo altri, invece, le origini della pole dance si rifanno agli anni della depressione che colpì il Nord America nel 1920. Sempre negli stessi anni pare che anche i circensi cinesi praticassero la stessa arte durante i loro spettacoli itineranti, da cui si deve il mix stilistico tra spettacolo e circo acrobatico che, ancora oggi contraddistingue la pole dance.

Da lì all’inserimento di queste esibizioni sensuali all’interno di spettacoli di intrattenimento e di Burlesque negli anni ’50 la strada è stata breve.

La pole dance è diventata poi un vero e proprio sport. Il primo Campionato Italiano si è svolto a Roma nel 2010, ed è stato promosso dalla Federazione Italiana di Pole Dance. Il primo Campionato Mondiale, invece, si è tenuto nel 2005 ad Amsterdam.
Come iniziare la Pole Dance
Per cominciare questo tipo di pratica sportiva, non bisogna avere alcun tipo di preparazione atletica.

Non serve aver fatto ginnastica, danza, palestra e qualsiasi altro sport. Chi decide di intraprendere questa disciplina, può avere anni di ginnastica alle spalle e quindi avrà (forse) un po’ più di facilità a praticare le diverse figure, e c’è chi ha bisogno di un po’ più di tempo in quando ha vissuto una vita molto sedentaria.

La cosa importante da tenere a mente è solo una: non forzare i propri limiti. Nelle prima lezioni si impareranno figure semplici che hanno lo scopo di rafforzare la muscolatura e preparare il corpo a figure più complesse. Se di decide davvero di intraprendere questa disciplina bisogna avere pazienza, costanza, determinazione e tempo. Solo il tempo vi permetterà di scoprire la innumerevoli potenzialità del vostro stesso corpo.

Per iniziare basterà iscriversi a un corso, sempre più palestre ormai in Italia insegnano questa meravigliosa disciplina. Se nei pressi del vostro paese non c’è una palestra che pratica questa disciplina, potrete sempre seguire un corso online e installare un palo a casa vostra.
Esercizi per dimagrire e tonificare
Ecco alcuni degli esercizi volti a tonificare e dimagrire:

Il Cigno: si esegue ponendosi davanti al palo, piegando testa e dorso verso destra piegando il corpo con grazia. Si posiziona il braccio destro in alto, si ruota il busto usando l’ascella per mantenere l’equilibrio, e la gamba destra deve essere piegata mantenendo questa posizione affidando il peso al palo.

I Gemelli: questo esercizio viene eseguito arrampicandosi sul palo e facendo un’inversione, ci si avvolge al palo con una gamba, e si utilizzano le braccia per bloccare la discesa, si afferra il piede dell’altra gamba dirigendolo verso il palo. La gamba va allungata il più possibile e l’altra gamba va tenuta agganciata saldamente al palo. Si deve poi scendere dolcemente, scivolando lungo il palo.

Gennaio: Ci si aggrappa al palo con le gambe facendo passare un gomito oltre il palo per formare un angolo di 90 gradi. Si fa scivolare una gamba verso il gomito, e ci si tiene aggrappati al palo con l’altra gamba. L’anca va fatta scivolare lungo il palo, spostando l’altra gamba e il peso del corpo sul gomito.

Il Cavalluccio: Va eseguita afferrando il palo con le mani una sopra l’altra, e ci si deve sollevare facendo un’inversione. Mantenendo la posizione, vanno incrociate le gambe una sopra l’altra. Si ruota, e si inarca la schiena assumendo la figura del cavalluccio portando indietro anche la testa.

Superman: Si esegue afferrando il palo con tutte e due le mani, per poi aggrapparsi al palo con la coscia destra sostenendosi con il braccio sinistro. Si allungano poi le braccia per completare il movimento cercando di suddividere il peso con tutto il corpo che deve diventare rigido.

Il pompiere: Con il braccio teso verso l’alto e la mano sinistra all’altezza del petto, si aggancia il piede al palo e si controlla la discesa mantenendo il movimento fluido.

Arrampicarsi sul palo: Lo si effettua afferrando il palo con il braccio teso verso l’alto spingendo il ginocchio contro il palo, si attorciglia il piede intorno al palo, e ci si solleva con le braccia.
Figure della Pole Dance
La Pole Dance è basata su movimenti corporei di forza, coordinazione, agilità, flessibilità, resistenza e leggerezza; per questo, ha un notevole numero di posizioni, tanto che è stato ideato un dizionario gratuito, con figure della Pole Dance. Quest’ultimo che spiega passo dopo passo ogni movimento di questa disciplina. Ogni posizione ha una sua categoria di base, tra le più importanti ci sono:
posizioni cinesi al palo ascensioni flessibilità inversioni pose avvitamenti allungamenti transizioni spinta e forza doppie posizioni sospensioni
Ogni posizione ha una difficoltà diversa: principiante, intermedio, avanzato ed estremo.

Le posizioni base della Pole Dance, destinate ad essere praticate dai principianti solitamente sono:
inversion, stand e horizontal: sono le posizioni della Pole Dance che riguardano il movimento totale del corpo. Quando la posizione del bacino è al di sotto della testa e delle spalle abbiamo lo stand, quando la posizione del bacino è al di sopra di testa e spalle abbiamo l’inversion, mentre quando il bacino, la testa e le spalle sono perpendicolari al palo abbiamo la posizione horizontal; trag, crossed e pike: sono le posizioni della Pole Dance che riguardano le posizioni delle gambe. Quando le ginocchia sono raccolte verso il petto abbiamo il tuck, quando le gambe sono accavallate all’altezza delle ginocchia abbiamo il crossed e, quando le gambe sono distese di fronte al corpo abbiamo il pike; hands free, 1hand e 2hands: queste posizioni vengono praticate essenzialmente con o senza l’ausilio delle mani. Tante figure, nella Pole Dance, le richiedono e con differenti prese, l’importante è sempre praticare queste tecniche con molta attenzione. Pro e Contro
Oltre ad avere moltissimi benefici, la Pole Dance ha, anche, delle controindicazioni. Questo sport, richiede un eccessivo sforzo fisico, che all’inizio, potrebbe creare dei fastidiosi e piccoli problemi, come mal di schiena, indolenzimento dei vari arti e affaticamento, subito dopo le prime lezioni, tutti sintomi che con la costanza e la perseveranza, passeranno in un batter d’occhio.

I Pro della Pole Dance: migliora la resistenza fisica e la forza muscolare, aumenta l’elasticità e la tonificazione di glutei, cosce e addome, fa dimagrire con risultati veloci e duraturi, migliora l’autostima e la sicurezza in se stessi, riduce lo stress quotidiano.

I Contro della Pole Dance: dolore alle articolazioni, affaticamento e indolenzimento, possibili distorsioni.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Besciamella: come farla in casa

Unghie per la sposa: quali sono le tendenze del 2018

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.