Chi era Mary Blair: vita dell’illustratrice statunitense

Mary Blair e il successo come illustratrice per Walt Disney.

Mary Blair è oggi ricordata per aver realizzato a livello grafico alcuni dei film animati di più grande successo di “The Walt Disney Company”. Scopriamo la sua storia dagli esordi al grande successo. 

Chi era Mary Blair

Mary Blair, all’anagrafe Mary Browne Robinson, è nata il 21 ottobre 1911 a McAlester ed è oggi nota per essere stata una illustratrice statunitense, conosciuta per aver lavorato con la “The Walt Disney Company”.

Passa i suoi primi anni in Oklahoma per poi trasferirsi insieme alla famiglia in Texas per concludere con la California, dove si forma definitivamente.

Qui infatti si diploma al San Jose State College e ottiene poi una borsa di studio per entrare nella celebre accademia di Los Angeles: il Chouinard Art Istitute, luogo in cui si sono formati artisti come Lawrence Murphy, Morgan Russe o Pruett Carter. Una volta concluso il percorso nel 1933 si fa conoscere come pittrice. 

chi era mary blair

L’esordio come illustratrice di Mary Blair

Si specializza in questo periodo nell’uso degli acquerelli con cui si apprezzare particolarmente dal pubblico. In questi anni celebra inoltre il suo matrimonio Lee Blair, da cui il cognome, con cui ha condiviso il percorso di studi. Grazie a lui inoltre Mary riesce a inserirsi come membro della california School of Watercolor dove riceve complimenti come disegnatrice.

Viene assunta quindi dalla Ub Iwerks e successivamente entra alla Metro Goldwyn Mayer prendendo il posto del marito, passato alla Disney sui progetti grafici di “Pinocchio” ma anche di “Dumbo”.

Successivamente anche Mary cambia azienda lavorando quindi sui progetti di  “Fantasia” e “Lilli e il vagabondo”. 

Insieme ad altri colleghi artisti ha l’opportunità di partire per il Sud America con Walt Disney per quello che è detto “Politica del buon vicinato”, un viaggio politico voluto dal presidente Roosevelt. In seguito a questo progetto vengono realizzati “Saludos amigos” e “I tre caballeros” supervisionati proprio da Blair.

chi era mary blair

Mary Blair e i successi con Walt Disney

Con l’arrivo degli anni cinquanta si fa sempre più intenso il lavoro dell’illustratrice che deve seguire circa un progetto animato all’anno. Escono infatti a ruota film animati considerati oggi grandi classici come “Cenerentola” nel 1950, seguito da “Alice nel paese delle meraviglie, “Le avventure di Peter Pan” e molti altri. In quest ultimo progetto la sua figura è però particolarmente importante poichè si dedica totalmente all’aspetto grafico. 

L’illustratrice si dedica poi alla realizzazione di attrazioni per l’infanzia. La prima la disegna nel 1964 ed è un padiglione sponsorizzato da UNICEF della Pepsi-Cola trasferito in seguito a Disneyland. Anche il parco stesso nasce da un progetto di Mary Blair che si si dedica poi anche ad altre idee come il padiglione del Messico nel parco di Epcot.

Scritto da Alessandra Coman
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Articoli correlati
Leggi anche
  • Emily in ParisEmily in Paris 3: trama e anticipazioni

    Ecco tutto ciò che sappiamo sulla terza stagione di Emily in Paris, a breve disponibile su Netflix.

  • Emily in ParisEmily in Paris 3: la data di uscita

    Emily in Paris, chiacchieratissima serie con Lily Collins, sta per tornare su Netflix. Ma quando?

  • Sanremo 2023Sanremo 2023: conduttori e co conduttrici

    Il Festival di Sanremo è pronto a tornare. Ecco i nomi confermati per la conduzione dell’edizione 2023.

  • Il corsetto dell'imperatriceIl corsetto dell’imperatrice: trama, cast, quando esce

    Il corsetto dell’imperatrice è un film che mostra la figura di Sissi da un punto di vista fragile e intimistico.

Contentsads.com