“Love Better”, la Nuova Zelanda ha lanciato la campagna per curare le pene d’amore

Cos'è "Love Better", la campagna della Nuova Zelanda per aiutare i giovani a superare la fine di una relazione.

“Love Better” è la campagna della Nuova Zelanda per aiutare i giovani a superare una delusione d’amore. Vediamo insieme, all’interno di questo articolo, di saperne di più.

“Love Better”, la campagna della Nuova Zelanda per curare le pene d’amore

Superare la fine di una storia d’amore non è per niente facile, soprattutto quando si è stati lasciati e si è ancora innamorati. Quando si è adolescenti lo è ancora di più, a quell’età si ha poca conoscenza della vita e spesso si tende quindi a non saper gestire il dolore. In Nuova Zelanda è nata una campagna, chiamata “Love Better”, promossa dal Ministero dello Sviluppo Sociale, con l’obiettivo di aiutare i più giovani, in particolare quelli nella fascia 12-24 anni, a reperire gli strumenti necessari per superare la fine di una relazione. Il Governo della Nuova Zelanda ha stanziato circa 4 milioni di dollari per questa campagna che, per tre anni, cercherà di aiutare i giovani. Questa campagna nasce a seguito di un sondaggio del 2022 di Kantar su 1.600 persone. Dal sondaggio è emerso che il 72% delle persone ha affermato di aver sofferto e aver fatto soffrire, mentre il 68% ha dichiarato di aver patito più del normale la fine della storia. Il ministro associato per lo sviluppo sociale e l’occupazione Priyanca Radhakrishnan ha dichiarato quanto segue: “oltre 1.200 giovani kiwi ci hanno detto di aver bisogni di sostegno per affrontare le prime esperienze di amore e dolore, e le rotture delle relazioni sono una sfida comune.”

“Love Better”: in che cosa consiste la campagna

Le rotture fanno schifo“, afferma il video promozionale della campagna “Love Better“, che vede un gruppo di adolescenti parlare della necessità di bloccare i loro ex e andare avanti con la propria vita dopo la fine della relazione. Uno di loro dice: “la cosa sta diventando ridicola. La situazione mi sta sfuggendo di mano. Ho bisogno di dormire la notte. Ho bisogno di dimenticarla.” Per questa campagna è stata inaugurata una help line ( telefonica, SMS e e-mail) gestita da Youthline, una organizzazione per il sostegno dei giovani dai 12 ai 24 anni, che mira proprio ad aiutare coloro che non riescono a superare la fine di una relazione. Le conseguenze per una rottura mal gestita possono essere molto negative, sia a livello personale che comunitario, molti giovani infatti mostrano poi difficoltà a relazionarsi con le altre persone. Inoltre, i dati dei suicidi per i cuori spezzati danno ragione ai neozelandesi, i casi di tentato suicidio dopo la fine di una relazione sono molti, oltre a tutti coloro che diventano poi dipendenti da droga e alcol o che presentano disturbi alimentari. “Love Better” mira quindi ad aiutare coloro che soffrono e che pensano di non poter superare la fine di una relazione e aiutarli ad affrontare al meglio le relazioni future.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI DONNEMAGAZINE.IT

Perché siamo sempre più attratti dalle persone più simili a noi? Lo studio

Cobwebbing: cos’è e perché è la chiave della felicità

Scritto da Sara Guglielmetti

Lascia un commento

Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com