Elio Spennati morto, addio al cardiologo e consigliere di Ostuni: lutto in città

Il cardiologo e consigliere comunale di Ostuni Elio Spennati è morto a causa di un infarto: inutile ogni tentativo di salvarlo.

Lutto nel mondo della sanità e della politica pugliese per la scomparsa di Elio Spennati, cardiologo e consigliere comunale morto dopo essere stato colto da un malore che non gli ha lasciato scampo. I colleghi hanno tentato in tutti i modi di salvarlo ma purtroppo non c’è stato nulla da fare.

Elio Spennati morto

L’uomo, stimato professionista che per anni ha diretto l’Unità di Cardiologia dell’ospedale di Ostuni (Brindisi), si è sentito male nella serata di domenica 31 ottobre 2021. Trasferito d’urgenza all’ospedale Perrino di Brindisi, i medici hanno cercato di salvargli la vita ma il suo cuore non ha retto all’infarto ed Elio è deceduto nella notte.

Una notizia che ha gettato nello sconforto l’intera città bianca, dove l’uomo si era costruito una lunga carriera tanto nel mondo della sanità quando in quello della vita pubblica.

Nell 2002 si era infatti candidato come sindaco e più volte ha ricoperto l’incarico di consigliere comunale.

Elio Spennati morto: il cordoglio

Tantissimi i messaggi di vicinanza ricevuti alla sua famiglia, a partire da quello del sindaco di Ostuni Guglielmo Cavallo: “Ostuni oggi piange l’improvvisa scomparsa del dottore Elio Spennati. Conosciuto da tutti per le sue doti professionali, dimostrate sin da quando era un giovane ma già affidabile cardiologo, nel lavoro Elio aggiungeva la sua grande umanità che lo ha portato negli anni ad avere tanti amici non solo nell’ambito sanitario“.

Dopo averlo definito un punto di riferimento per medici e infermieri, ha ricordato la sua esperienza politica in cui, con realismo e saggezza, l’uomo non ha mai perso di vista il bene comune.

Scritto da Debora Faravelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Elettra Lamborghini contro Alex Belli: “Ma fatemi il piacere”

Fiorello verso il no a Sanremo: “Ospite per una sola sera”

Leggi anche
Contents.media