Smettere di fumare ringiovanisce il viso? La skincare perfetta per i fumatori

Smettere di fumare ringiovanisce il viso e dona altri benefici importanti per la pelle, seguendo anche una skincare adatta ai fumatori.

Smettere di fumare ringiovanisce il viso e dona altri benefici importanti per la pelle, seguendo anche una skincare adatta ai fumatori. Per ottenere un viso perfetto, bisogna imparare a dire addio alle sigarette.

E’ vero che smettere di fumare ringiovanisce il viso?

Smettere di fumare regala i primi benefici alla pelle fin da subito, che aumentano con il passare del tempo. La faccia da fumatore, chiamata smoker’s face, cambia completamente dopo l’addio alle sicurezze. Il fumo è in grado di restringere i capillari che portano nutrimento e ossigeno alla pelle, che di conseguenza appare più spenta, con occhiaie molto segnate. Aumenta anche la produzione di radicali liberi, che accelerano il processo di invecchiamento, aumentando le rughe. Quando si smette di fumare i danni estetici solitamente iniziano a risolversi, con grandi benefici per la pelle. Bastano due giorni senza sigarette per ottenere un colorito più fresco e rosato, più ossigenato, visto che la pelle inizia ad eliminare le tossine. Bisogna anche bere almeno due litri di acqua al giorno e mangiare molta frutta e verdura. La microcircolazione inizia a migliorare e le occhiaie iniziano a scomparire. Dopo un mese iniziano ad essere meno visibili anche le rughe, la pelle risulterà meno segnata e più uniforme. Usando anche prodotti contenenti vitamina A e vitamina C la pelle riuscirà ad ottenere ancora più benefici. Dopo due mesi senza sigarette riuscirete a perdere finalmente la famosa smoker’s face, quella patina grigia e quel colorito poco uniforme che caratterizza i fumatori. È importante anche fare attività fisica e prendersi cura dei propri denti, che saranno meno gialli.

E’ vero che smettere di fumare ringiovanisce il viso? La skincare adatta ai fumatori

Il fumo restringe i capillari, i globuli rossi diminuiscono e questo provoca una riduzione del flusso di ossigeno. La pelle risulta più spenta, opaca e priva di lucentezza, con segni di invecchiamento più forti, iper-pigmentazione e colorito grigiastro, pori dilatati e imperfezioni. Anna Lisa Gramellini, biologa e cosmetologa, CEO del brand World of Beauty, su Vanity Fair, ha spiegato quali sono i cosmetici indispensabili per contrastare i danni della pella. “Essenziale è utilizzare con costanza formulazioni altamente antiossidanti ricche di vitamine liposomiali, come A-C-E e principi attivi funzionali sia per il rinnovamento cellulare che per la detossinazione e la riparazione della pelle, come l’estratto fresco di finger lime, che favorisce il turn over cellulare, illumina e minimizza l’aspetto delle macchie cutanee, stimola la sintesi di fibre elastiche apportando anche un’essenziale azione antiossidante. Durante l’estate o quando il clima è soleggiato bisogna preferire formulazioni con il retinolo vegetale, il bakuchiol. Questo ingrediente è utile per la stimolazione delle fibre elastiche” ha dichiarato l’esperta. Non bisogna dimenticare la protezione solare. Per rinfrescare e reidratare la pelle si può usare un nebulizzatore idratante con estratti vegetali che aiutano a rinforzare la barriera cutanea. Infine, il consiglio è quello di completare la routine skincare del mattino con un massaggio sul contorno labbra usando un rullo di guasha in quarzo rosa per 3-5 minutili, così da contrastare le rughe che si formano a causa dei movimenti per aspirare il fumo.

Scritto da Chiara Nava

Lascia un commento

Leggi anche
Contentsads.com